Home / Satira / Ecce Bola – Le perle del Vate

Ecce Bola – Le perle del Vate

Probabilmente si trattava di una partita contro la Battipagliese o il Fasano.
C.P. attaccante della nostra squadra del cuore aveva letteralmente divorato una serie indefinita ed indefinibile di goal. Solo davanti al malcapitato portiere, aveva mestamente ciccato prima di destro, poi di sinistro ed, infine, di testa la meritata segnatura.
La partita stagnava sullo 0-0.
Ad un tratto, sul finale del match, parte l’ennesimo cross dalla destra. Liscio di un difensore. C.P. nuovamente davanti al portiere….ma questa volta….è goal!!!
Il bomber ha un consueto modo di festeggiare. Si porta verso la “curva” dello Stadio e si arrampica sulla recinzione cercando il contatto fisico con i supporter.
Anche quella volta, C.P. stava per ripetere il rituale quando, in segno quasi liberatorio  per una prestazione non certo esaltante, si rivolge verso uno sparuto gruppo di tifosi assiepati nella parte bassa del settore, e a distanza di pochi, pochissimi centimetri esclama qualcosa tipo: “Cazzo!!!! E andiamooo!!!! Siiii!!!”, mostrandoci in poche, sconnesse ma significative parole, tutto il suo entusiasmo per la marcatura.
A tale giubilo, tuttavia, Il Vate, particolarmente provato dall’incontro, non potè non controbattere con un laconico, ma pregno: “Eh che cazz!!! Manc chiss vuliv fa!!! Stiv da sul!!!!” Non credo che tale eloquenza abbia bisogno di traduzioni. Non credo neanche di saper descrivere il viso di C.P. che, nonostante le sue origini nordiche, immagino abbia perfettamente capito il significato, il significante, ma anche il “che cazz” dell’iroso proclama urlato vis à vis dal nostro amico.

Presentazione squadra stagione 1997/1998, ennesimo mediocre e sofferto campionato della nostra squadra del cuore, all’epoca militante nel girone C della serie C2. Estate. Caldo torrido. Dall’autobus del team scendono i giocatori. Molte facce nuove. Tra questa G.L., attaccante, allora poco più che ventenne, proveniente dal blasonato Bagheria, serie D siciliana. Ci intratteniamo con il nuovo acquisto, che si presenta e, con uno spiccato accento siculo, ci illustra la sua esaltante carriera: “Bhe, si io 4 anni fa ho giocato a Trapani, in C2 dove ho totalizzato 10 presenze e 0 goal”. Il viso del Vate inizia a farsi scuro. “Poi sono andato a giocare a Fasano…e anche là, serie C2…12 presenze e 0 goal”. Mi giro verso il Vate: mummificato. “Due anni fa sono stato a Ragusa…sempre in C2…11 presenze e 0 reti”. Il vate è preda del panico più assoluto, conati di vomito, non sa capacitarsi di tale inconsistenza sotto porta di quello che quell’anno avrebbe dovuto rappresentare la punta di diamante della squadra. Ad un tratto, G.L. completa il suo palmares chiarendo che “l’anno scorso, invece, a Bagheria ho giocato 28 partite segnando 15 goal”. Campane a festa, fino a quando il “bomber” non conclude il suo racconto dicendo: “Però lo scorso anno ho giocato in serie D, è una categoria diversa…quest’anno sto in C2…è più complicato segnare…è un campionato difficile…”. Ed a questo punto, il genio. Il Vate si rivolge a G.L. e, non certo con l’intento di rassicurarlo, profetizza tali parole: “Eh, vid ca l port…so sempre d 7 metri, in serie D i pur in C2”.
Standing ovation.

Ecce Bola – Le perle del Vate
5 (100%) 2 votes

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su White Riot

White Riot

5 Commenti

  1. …Mi sono commosso nel rivivere quei momenti..spero ci sia una seconda parte!!

  2. Il piccolo diavolo

    Molto simpatico… Sarebbe bello un continuo….

  3. Luca Petrucci

    AH AH AH AH . . .

  4. Il Satanico

    spettacolo… 😀

  5. non me ne vogliano i contermini……

    derbyssimo anni ’80…il testo campeggiava su uno striscione self-made scritto con bomboletta blu..metà in stampatello..metà in corsivo [riporto senza traduzione]:
    “Gico pianca Sangioffannese spranca FURZA MAGICAAAAaaaaa titti sono con teeeeè”
    Autore ? Lui mr. “C”.
    Annuncio privato al possessore, lo pago 100.00 (mille) euro, previa stima di autenticità.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*