Home / Satira / Ecce Bola – Le perle del Vate (Volume II)

Ecce Bola – Le perle del Vate (Volume II)

 Se proprio insistete…

Correva l’anno 2002. Nuova stagione, nuovo striscione. Quell’anno decidemmo di fare le cose per bene. O quasi. Prima giornata. Emozione, caldo, attesa di vedere in campo gli ultimi acquisti del calciomercato. All’ingresso dello stadio qualche indigeno riconosce lo sparuto drappello di tifosi provenienti dal paese per i quali ogni partita è, comunque, una trasferta. Qualcuno tra il gruppo dei locali ci saluta chiosando ageograficamente:  “Ah, ecco gli amici di Monte San Giovanni Incarico!”. Io non rispondo, il mio istinto canino mi porta pavlovianamente a girarmi verso il Vate, il quale, sornione, controbatte: “Da ndò?”, che tradotto sarebbe: “Da dove, scusi?”. La controparte, resasi conto di avere detto una sciocchezza unendo nella sua affermazione le denominazioni dei comuni di Monte San Giovanni Campano e di San Giovanni Incarico, controbatte: “Ah, si scusa siete di Monte San Giovanni Campano? O no?” Qui l’illuminazione. Il Vate, capace di interpretare e guidare i sentimenti delle masse di ogni epoca, reagisce chiosando: “Eh, vid c mo..a Monte San Giovanni Campano…stann a raccoglie l liv!” Che tradotto potrebbe rendersi: “Ai fini di una migliore intelligenza circa la questione della nostra provenienza tengo a precisare che, qualora fossimo abitanti di Monte San Giovanni Campano, a quest’ora saremmo sicuramente dediti all’attività campestre della raccolta delle olive e, conseguentemente, saremmo impossibilitati a partecipare, come invece ci stiamo accingendo a fare, a questo interessante e importante evento sportivo in qualità di sostenitori provenienti non da Monte San Giovanni Campano, paese nei confronti del quale nutriamo comunque un grandissimo rispetto, ma dal limitrofo comune di San Giovanni Incarico”.

Anno 1999. Ennesima stagione alle porte. Ennesimo nuovo striscione. Inconsapevole della risposta che avrei ricevuto, mi rivolgo sincero e cordiale al Vate con l’intento di suggerire qualche slogan, qualche motto o anche solo qualche indicazione da inserire sullo stendardo in corso di elaborazione. Tra le tante ipotesi…mi viene, quasi istintivamente: “Vate….cosa ne pensi di ONDA D’URTO e sotto la scritta San Giovanni Incarico?!?” Il Vate mi guarda. E’ visibilmente contrariato. Non sono stato evidentemente capace di cogliere il logos, l’etica, l’etnica e il pathos che avrebbero dovuto sostenere la ricerca del nome. Accompagnando le sue parole con un perentorio gesto del braccio destro mi gela: “T so ditt….IN ITALIANO!”

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su White Riot

White Riot

3 Commenti

  1. Il Satanico

    Vate FOR PRESIDENT!!

  2. Sublime!!!..Le vicende del Vate sono cosi coinvolgenti che la fine dell’articolo è paragonabile al coitus interruptus!!! ONE MORE!! (come urlava un noto barman al concerto di Kitty Daisy & Louis)

  3. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    straordinario.
    Quando l’ignoranza è pura semplicità…

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*