Home / Cultura / Cinema / Film della settimana / “Il lato positivo”, il film della settimana

“Il lato positivo”, il film della settimana

Esce nel weekend una delle rivelazioni degli ultimi Academy Awards, “Il lato positivo – Silver Linings Playbook” (Silver Linings Playbook), film della settimana su L’Indifferenziato.

Il lato positivo Silver Linings Playbook

Il film è diretto da David O. Russell, già autore di Three Kings, Amori e disastri e The Fighter, ed è tratto dal romanzo di Matthew Quick, “L’orlo argenteo delle nuvole”. Il cast è così composto: Bradley Cooper, Robert De Niro, Jennifer Lawrence, Jacki Weaver e Chris Tucker.
Il film ha fatto il proprio debutto al Toronto International Film Festival dove ha vinto il People’s Choice Award. “Il lato positivo” ha ricevuto otto nomination (film, regia, attore protagonista, attrice protagonista, attore non protagonista, attrice protagonista, sceneggiatura non originale e montaggio), vincendo meritatamente con Jennifer Lawrence il premio come miglior attrice protagonista, riconoscimento bissato anche ai Golden Glode.
Il titolo originale “Silver Linings Playbook” significa le buone intenzioni (silver linings) del protagonista che riporta tutte le sue azioni in un diario (playbook), però non presente nel film.

Il-lato-positivo-Silver-linings-playbook-cover-locandina_itaLa trama. Pat Solitano (Cooper) ha perso tutto: sua moglie, la sua casa e il suo lavoro. Torna così a vivere con i genitori, dopo aver passato otto mesi in un istituto psichiatrico poiché affetto da disturbo bipolare. È determinato a ricostruire la propria vita e riconquistare la moglie. Quando Pat incontra Tiffany (Lawrence), una misteriosa e problematica giovane donna, le cose si fanno complicate; Tiffany si offre di aiutare Pat a riconquistare la moglie (consegnandole una lettera in sua vece nonostante l’ordine restrittivo lo proibisca), ma solo se lui farà qualcosa di veramente importante per lei in cambio, ovvero partecipare con lei a una famosa gara di ballo. Nel frattempo, Pat deve ricucire un rapporto non facilissimo col padre (persona di buon cuore ma che non ha mai saputo come prender correttamente il figlio), scommettitore incallito col sogno d’aprire un ristorante, e col fratello Jake (che lo ha sempre messo in ombra e con cui non è mai particolarmente andato d’accordo).

Una commedia che valica una tematica molto delicata, come il disturbo bipolare, ma con una naturalezza veritierà, accennandone una drammaticità dalle tinte forti, che spingerà verso la “positività”, con la quale raggiungere i veri obiettivi e risanare i rapporti, quali quelli familiari che non vengono esaltati come dovrebbero. Un film che dà un forte impulso già nell’incipit:

“Cosa? Mi stai prendendo in giro? La domenica? Io amo la domenica. Vivo per la domenica. L’intera famiglia è insieme. Mamma fa le braciole, papà si mette la maglia della squadra e tutti guardiamo la partita. Sì, mi fa impazzire. E sì, ero pessimista. Non sapevi nemmeno che mi piaceva, Nikki, ma è così. Non apprezzavo nulla, nemmeno te, prima. Ho perso tutto, ho fallito. Ma anche tu. Possiamo recuperare. Recupereremo tutto. Andrà tutto bene ora. Ora sto meglio e spero anche tu”. Comincerò ad apprezzare…

Eh sì, apprezzare tutto quello che abbiamo.

Beh, infine una menzione alla piacevolissiva colonna sonora con “Girl From The North Country” di Bod Dylan & Johnny Cash o i più alternativi Alt-J o Alabama Shakes, fino ad arrivare alla splendida “Fell in Love With a Girl” dei White Stripes. Sicuramente un motivo in più per vedere questo ottimo film.

Il Trailer:

“Il lato positivo”, il film della settimana
5 (100%) 1 vote

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Mauro Stracqualursi

Mauro Stracqualursi
"Bisogna sempre essere ebbri. Tutto è in questo:è l'unica questione. Per non sentire l'orribile peso del tempo.. che vi rompe le spalle e vi curva verso la terra... Dovete inebriarvi senza tregua.[...] Ma di che? Di vino,di poesia o di virtù,a Vostro talento. Ma inebriatevi. E se talvolta sui gradini di un palazzo, sull'erba verde d'una proda, nella solitudine tetra della Vostra camera, Vi destate, diminuita già o svanita l'ebbrezza, domandate al vento, all'onda, alla stella, all'uccello, all'orologio, a tutto ciò che sfugge, a tutto ciò che parla, domandate che ora è: ed il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio, Vi risponderanno: E' l'ora di inebriarsi! Per non essere schiavi martoriati del Tempo, inebriatevi,inebriatevi senza posa! Di vino,di poesia o di virtù... a Vostro talento.." "Inebriatevi" - C. Baudelaire.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*