Home / Cultura / Libri

Libri

La Libreria del Villaggio : Il Mistero di Ustica

Ustica

A volte nelle librerie oltre ai romanzi si possono trovare anche delle pellicole, in formato vhs o digitale. Magari scorrendo i vari titoli  si va a sbattere contro ” Il Muro di Gomma“, un ostacolo oltre il quale troviamo i fatti di ...

Leggi »

La Libreria del Villaggio : (dis)Integrazione

Siamo nella capitale, è qui che si ambienta il romanzo  che voglio presentarvi in questo nuovo appuntamento. E’ un giallo molto particolare perchè tocca il complesso ed attualissimo tema dell’integrazione. Vi parlo di un’opera di Amara Lakhous, scrittore algerino che nacque ad ...

Leggi »

La Libreria del Villaggio : A volte ritornano

  Dopo circa 5 anni sabatici, caratterizzati da assenza di ispirazione, ho ritrovato all’improvviso la scintilla che ha riacceso la fiammella immergendomi nelle pagine del penultimo capolavoro in senso cronologico del genio del thriller italiano. Lo definirei “il maestro” del ...

Leggi »

Una storia semplice

Una Storia Semplice, Leonardo Sciascia

Una piccola storia, una delle tante, ma che ci mostra una nuova consapevolezza, che ci pervade, è sotto gli occhi di tutti, ma inesorabilmente sembra farci scivolare in un vorticoso oblio. Una Storia Semplice, Leonardo Sciascia, 1989. Siamo nel 1989, ...

Leggi »

L’ultimo rigore di Faruk

Il problema dei Balcani è che «producono molta più storia di quanta ne possano consumare» Winston Churchill L’ultimo rigore di Faruk: un rigore può cambiare la storia? “Occupati di Politica Internazionale, il calcio è una cosa troppo seria”, così Diego ...

Leggi »

LIB(e)RO PENSIERO n. 34 – Schiavo delle mie brame

Innumerevoli, come granelli di sabbia del mare, sono le passioni umane e tutte diverse l’una dall’altra e tutte quante, meschine e nobili, da principio stanno soggette all’uomo e divengono poi le sue terribili tiranne. (N. V. Gogol’, Le anime morte) ...

Leggi »

Cattive Acque, storie della Valle del Sacco

Cattive acque, copertina libro

“…Per oltre cinquant’anni, da queste parti, si è pensato solo a produrre. Il fiume era una vacca da mungere, una ricchezza da spremere fino al midollo. L’industrializzazione, in queste terre, è arrivata così, con un piglio folle e spietato. S’è ...

Leggi »