Home / Cultura / Cinema / Cinema Italiano. Ecco i Nastri d’argento 2012

Cinema Italiano. Ecco i Nastri d’argento 2012

Nella splendida cornice di Taormina sono stati presentati  i “Nastri d’Argento”, i premi cinematografici  più antichi dell’Europa (dal 1946), assegnati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI). I nastri sono stati attribuiti alle pellicole uscite nel corso dell’anno solare.

Quest’edizione è stata presieduta dalla giornalista e scrittrice Laura Delli Colli. I vincitori sono stati annunciati nel corso di una conferenza stampa al palazzo dei congressi a Taormina, alla presenza di quasi tutti i vincitori. La cerimonia di consegna dei Nastri d’Argento invece verrà presentata da Stefania Rocca al Teatro antico di Taormina, e trasmessa (purtroppo in differita) in seconda serata su raiuno, il 14 luglio.

I Premi.

Sicuramente il Nastro più importante è quello del regista del miglior film, e a trionfare è Paolo Sorrentino  con “This Must Be the Place”. Film “on the road” che avrebbe meritato anche una candidatura agli Oscar con la straordinaria interpretazione di Sean Penn. Ecco la nostra recensione: http://www.lindifferenziato.com/2011/10/11/this-must-be-the-place-il-film-della-settimana/

Il miglior regista esordiente è Francesco Bruni. Suo è il sorprendente “Scialla, stai sereno”. La recensione: http://www.lindifferenziato.com/2011/11/16/scialla-il-film-della-settimana-2/

La migliore commedia, premio istituito solo nel 2009, è “Posti in piedi in paradiso” regia di Carlo Verdone. Per la migliore sceneggiatura il nastro è andato a Marco Tullio Giordana, Sandro Petraglia e Stefano Rulli per “Romanzo di una Strage”. La recensione: http://www.lindifferenziato.com/2012/03/28/romanzo-di-una-strage-il-film-della-settimana/ A Ferzan Ozpetek e Federica Pontremoli va il premio per miglior soggetto (oltre i migliori costumi) per il film “Magnifica presenza. Recensione: http://www.lindifferenziato.com/2012/03/13/magnifica-presenza-il-film-della-settimana/     Il nastro per il miglior produttore dell’anno spetta a Domenico Procacci.

Per il film “This Must Be The Place” oltre miglior regia, anche la migliore fotografia, di Luca Bigazzi e  la migliore scenografia, di Stefania Cella.

Pierfrancesco Favino vince come attore protagonista, sia per “Romanzo di Una Strage” che per “ACAB – All Cops Are Bastards”. La recensione di Acab: http://www.lindifferenziato.com/2012/01/24/all-cops-are-bastards-il-film-della-settimana/ Come attrice protagonista, già vincitrice nel 2010, il Nastro va a Micaela Ramazzotti per “Posti in piedi in paradiso” e “Il cuore grande delle ragazze”. Miglior attore non protagonista: Marco Giallini per “Posti in piedi in paradiso” e “ACAB – All Cops Are Bastards”, mentre attrice non protagonista è Michela Cescon per “Romanzo di Una Strage”.

Premio per la migliore colonna sonora a Franco Piersanti per “Terraferma”, la recensione:  http://www.lindifferenziato.com/2011/09/05/terraferma-il-film-della-settimana/ Per quanto riguarda alcuni premi tecnici a vincere è Daniele Vicari con “Diaz – Don’t Clean Up This Blood”. http://www.lindifferenziato.com/2012/04/11/diaz-il-film-della-settimana/  Infine come miglior film europeo è stato premiato “The Artist” di Michel Hazanavicius, ecco la nostra recensione, http://www.lindifferenziato.com/2011/12/07/the-artist-il-film-della-settimana/mentre come film extraeuropeo “Drive” di Nicolas Winding Refn.

La stagione cinematografica di certo ha sofferto con un notevole calo di spettatori, ma per la qualità dei film è stato sicuramente un anno molto importante e producente. Esempi lampanti come l’internazionalità di “This Must Be The Place”, oppure  il trionfatore del Festival di Berlino “Cesare deve morire”dei fratelli Taviani film “Nastro dell’anno” 2012,  http://www.lindifferenziato.com/2012/02/29/cesare-deve-morire-il-film-della-settimana/ o “Reality” di Matteo Garrone, premio Bulgari, già vincitore del Grand Prix al Festival di Cannes.

Per tutti i premi vi rimando a http://www.cinegiornalisti.com/index_new.asp

 

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Mauro Stracqualursi

Mauro Stracqualursi
"Bisogna sempre essere ebbri. Tutto è in questo:è l'unica questione. Per non sentire l'orribile peso del tempo.. che vi rompe le spalle e vi curva verso la terra... Dovete inebriarvi senza tregua.[...] Ma di che? Di vino,di poesia o di virtù,a Vostro talento. Ma inebriatevi. E se talvolta sui gradini di un palazzo, sull'erba verde d'una proda, nella solitudine tetra della Vostra camera, Vi destate, diminuita già o svanita l'ebbrezza, domandate al vento, all'onda, alla stella, all'uccello, all'orologio, a tutto ciò che sfugge, a tutto ciò che parla, domandate che ora è: ed il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio, Vi risponderanno: E' l'ora di inebriarsi! Per non essere schiavi martoriati del Tempo, inebriatevi,inebriatevi senza posa! Di vino,di poesia o di virtù... a Vostro talento.." "Inebriatevi" - C. Baudelaire.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*