Home / Cultura / Cinema / Il Festival più atteso dell’anno:
Cannes 2012!

Il Festival più atteso dell’anno:
Cannes 2012!

Partirà oggi, 16 Maggio 2012 per concludersi il 27 Maggio, la rassegna cinematografica più bella, chic e importante dell’anno, stiamo parlando del Festival di Cannes, giunto alla sua 65a edizione. Per celebrare quest’edizione straordinaria, il poster della manifestazione ritrae Marilyn Monroe mentre spegne una candelina, omaggio all’attrice nel cinquantesimo anniversario dalla sua scomparsa.

La madrina del Festival sarà l’attrice francese Bérénice Bejo, protagonista dell’ultimo film vincitore agli Oscar, “The Artist”, che presiederà la Cerimonia d’apertura sulla Croisette del Palais di Cannes.

Il film d’apertura, uno dei 22 in corsa per la Palma d’Oro, sarà “Moonrise Kingdom” di Wes Anderson con un cast di tutto rispetto: Edward Norton, Bruce Willis, Bill Murray, Frances McDormand, Tilda Swinton e Jason Schwartzman. Il film girato su di un’isola del New England racconta la storia di un gruppo di giovani e adulti durante alcuni giorni tempestosi dell’estate 1965. Il film di chiusura sarà “Thérèse Desqueyroux” di Claude Miller.

Per il cinema italiano, oltre Nanni Moretti che presiederà la giuria, in concorso ci sarà “Reality” di Matteo Garrone, che con il suo “Gomorra” nel 2008 vinse il Gran Premio della Giuria. La pellicola è una sottile satira sul mondo dei reality show, con protagonisti Claudia Gerini, Arturo Gambardella, Nunzia Schiano e Ciro Petrone. Fuori concorso verrà presentato il nuovo lavoro di Bernardo Bertolucci, “Io e Te”, adattamento cinematografico dell’omonimo libro di Niccolò Ammaniti. Per Proiezioni di Mezzanotte ci sarà il primo horror italiano in 3D, “Dracula” del maestro Dario Argento.

Tornando ai film in concorso diamo uno sguardo ai possibili protagonisti, sperando che tra loro ci sia il degno successore dell’ultimo vincitore, Terrence Malick con “The Tree Of Life”.

“Cosmopolis” di David Cronenberg. Il film è tratto dal libro del 2003 di Don DeLillo, e presenta un cast importante con Robert Pattinson, Paul Giamatti e Juliette Binoche. Una storia quasi interamente girata all’interno di una limousine che rientra in quel tipo di cinema, “di degrado urbano”, molto caro al regista. “The Angel’s Share” di Ken Loach, un film di redenzione, di whiskey e di speranza. “Amour” di Michael Haneke, con Isabelle Huppert, Jean-Louis Trintignant e William Shimell. Il regista torna a Cannes dopo il successo del 2009 con “Il Nastro Bianco”, con una storia d’amore molto particolare. Per i bookmakers il favorito è “Like Someone in Love” di Abbas Kiarostami. Il film narra le vicende di una giovane giapponese; la ragazza si paga gli studi facendo la prostituta. Uno dei suoi clienti è un anziano e brillante professore universitario, con il quale la ragazza instaura anche una tenera amicizia. “Vous n’avez encore rien vu” di Alain Resnais. Il novantenne regista porta sul grande schermo uno speciale adattamento dell’Euridice riscritta da Jean Anouilh. “Paperboy” di Lee Daniels. Il regista di “Precious” torna con un film dove due fratelli indagano sul caso di un detenuto nel braccio della morte. Fanno parte del cast Matthew McConaughey, Zac Efron, John Cusack e Nicole Kidman. Quello forse più atteso è “On The Road” di Walter Selles, adattamento del romanzo di Jack Kerouac. Nel film, Sam Riley, Garrett Hedlund, Kristen Stewart, Kirsten Dunst e Viggo Mortensen. Infine “Lawless” di John Hillcoat. La sceneggiatura è stata scritta da Nick Cave, basandosi sul romanzo “La contea più fracida del mondo” di Matt Bondurant.

Questi sono solo alcuni dei nomi, vi rimando al sito internet del Festival per conoscere tutti i film, i temi e i protagonisti di questa 65esima edizione. Film in concorso, Film fuori concorso, Proiezioni di Mezzanotte, Proiezioni Speciali, Un Certain Regard, Settimana Internazionale della Critica, Quinzaine des Réalisateurs e le varie giurie, tutto su http://www.festival-cannes.fr/en.html

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Mauro Stracqualursi

Mauro Stracqualursi
"Bisogna sempre essere ebbri. Tutto è in questo:è l'unica questione. Per non sentire l'orribile peso del tempo.. che vi rompe le spalle e vi curva verso la terra... Dovete inebriarvi senza tregua.[...] Ma di che? Di vino,di poesia o di virtù,a Vostro talento. Ma inebriatevi. E se talvolta sui gradini di un palazzo, sull'erba verde d'una proda, nella solitudine tetra della Vostra camera, Vi destate, diminuita già o svanita l'ebbrezza, domandate al vento, all'onda, alla stella, all'uccello, all'orologio, a tutto ciò che sfugge, a tutto ciò che parla, domandate che ora è: ed il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio, Vi risponderanno: E' l'ora di inebriarsi! Per non essere schiavi martoriati del Tempo, inebriatevi,inebriatevi senza posa! Di vino,di poesia o di virtù... a Vostro talento.." "Inebriatevi" - C. Baudelaire.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*