Home / Sport / Verso Londra 2012: “IL BADMINTON”

Verso Londra 2012: “IL BADMINTON”

Un po’ di storia. Il gioco del badminton o del volano risulta essere il primo sport di racchetta. Le prime tracce sono state trovate su vasi cinesi del 3000 a.C. con la raffigurazione di giovani donne impegnate a divertirsi con delle racchette in legno e un attrezzo costituito da una sfera con delle piume infilate. Inizialmente il badminton non era considerato un vero sport poiché consisteva nello scambiarsi il volano più tempo possibile. Il nome Badminton deriva invece dall’omonima città inglese di Badminton dove è situato il castello residenza  del Duca di Beaufort nel Gloucestershire, nel quale furono codificate le prime regole di questo gioco. È diventato sport dimostrativo alle Olimpiadi di Seul nel 1988 ed è sport Olimpico da Barcellona 1992.

REGOLE E COMPETIZIONI

Lo scopo del badminton è quello di mettere a terra il volano nel campo avversario e non permettere quindi la risposta al volo. Il badminton si gioca al meglio di tre set. Il punteggio, in tutte le competizioni maschili deve arrivare a 15 punti per vincere un set, nel singolo donne invece si arriva a 11 punti.

SPECIALITA’: tornei di singolo ,doppio e misto sia maschile che femminile.

CAMPO: di forma rettangolare delimitato da linee di 4 cm, lungo 13.4 m. e largo 6.1 m . La rete è di 76 cm e lunga 6.1 m.

PALLINA: il volano è costituito da 16 penne di 70 mm. e il suo peso è circa 5.50 gr.

RACCHETTA. E’ LUNGA 66/68 cm.

COLPI FONDAMENTALI. Durante una partita di badminton si possono usare svariati tipi di colpi ad esempio: clear, che è un colpo che manda il volano in fondo campo e che serve a fare indietreggiare l’avversario, e si distingue in offensivo e difensivo; drop, che è un colpo nel quale il giocatore mette poca forza poiché il suo scopo è quello di mandare il volano il più possibile vicino alla rete colpendolo da fondocampo, e si distingue anch’esso in difensivo e offensivo, difensivo quando ha la traiettoria lenta e cade molto vicino alla rete, offensivo quando cade leggermente più lontano dalla rete con traiettoria tesa e più veloce; lo smash, cioè la schiacciata, che viene eseguita molte volte con il salto; è il colpo più veloce del gioco, infatti alcune fonti confermano che il volano può raggiungere anche i 300 km orari; il Cut (detto anche Spin Drop) è un colpo che da sotto rete cerca di mandare il volano il più possibile corto e basso dall’altra parte. Viene chiamato Cut o Spin perché il volano viene “tagliato” tramite un determinato movimento, e quindi il volano gira su sé stesso mentre effettua la traiettoria; il Kill costituisce la cosiddetta chiusura a rete, equiparabile allo Smash prima citato.

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Virgola

Virgola

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*