Home / Sport / Grazie comunque…

Grazie comunque…

Non doveva finire in questo modo, ormai ci credevamo tutti, l’Italia dei soliti tifosi occasionali si era stretta intorno agli azzurri. Questi Europei non potevano finire in modo peggiore, 4-0 contro la Spagna, una sconfitta secca, una ferita profonda, difficile da digerire. Ma come si era presentata la nostra Nazionale? Tutti ricordiamo i caos dei primi giorni di ritiro, Criscito mandato a casa anzitempo per la vicenda del calcio scommesse, Bonucci e Buffon che rischiavano di finire in egual modo il loro europeo; ed ecco scorrere nelle menti di ogni italiano il pensiero che la storia potesse ripetersi, 1982 scandalo scommesse e Italia campione del mondo , 2006 calciopoli e Italia ancora campione del mondo, 2012 di nuovo scandalo scommesse, possibilità che la ciclicità del tempo venga in aiuto alla nostra nazionale, quindi che l’europeo si tinga di un forte colore azzurro, e invece no, la storia cambia e a comandare l’Europa calcistica in questo momento c’è una delle nazionali più forti e continue di sempre, LA SPAGNA!

Ok, la finale è stata pessima, non c’è stata partita, Prandelli ha fatto scelte poco comprensibili per la maggior parte dei tifosi e dopo il primo tempo la finale era più  che decisa, ma io preferisco ricordare una fantastica cavalcata che fin dal girone ha regalato emozioni, rischio biscotto superato (la Spagna non è la Danimarca nè la Svezia) la nazionale ha incontrato l’Inghilterra di mister Roy Hogdson, e ancora emozioni, Inghilterra surclassata sul piano del gioco ma superata solo ai calci di rigori nonstante l’errore di Montolivo. Tutti gridavano al miracolo, una delle nazionali meno forti della storia italiana era arrivata in semifinale, ma ora non c’erano speranze, la Germania era troppo forte a detta di quei tanti tifosi che quando si tratta di criticare sono sempre in primissima fila, e invece no!

Italia-Germania è una partita a senso unico, i tedeschi non impensieriscono mai i nostri ragazzi se non negli ultimi due minuti, quando Oezil accorcia le distanze dopo le due prodezze di SuperMario Balotelli. 2-1 e i favoriti tedeschi ancora a casa, questa volta la ciclicità del tempo non si smentisce; poi sappiamo tutti come è andata, la Spagna ha interrotto il sogno di questi fantastici ragazzi. Rimane comunque il sorriso per aver finalmente visto una bella nazionale, che non fa catenaccio, che gioca, che corre tanto e bene, che ha un centrocampo straordinario e un campione di 22 anni in attacco, il quale non sarà il massimo caratterialmente, ma quando decide di giocare a calcio è già uno dei più forti al mondo. Grazie comunque Italia…

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Luca Petrucci

Luca Petrucci

4 Commenti

  1. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    La cosa più odiosa è dover convivere con i gufi.
    Quelli che devono per forza fare gli indovini e i pessimisti pronosticando risultati sfavorevoli alla nostra nazionale per poter dire ‘l’avevo detto io…’.Salvo salire sul carro dei finalisti e tifare per l’italia come se niente fosse.
    Poi ci sono i peggiori di tutti,quelli che odiano la juve.Quelli che tifano apertamente contro la nazionale che per forza di cose è imbottita di bianconeri.Senza evidentemente rendersi conto che le loro squadre di club non mettono a disposizione nessun giocatore che permetta di avere una valida alternativa ai vari Bonucci,Giaccherini,Barzagli ecc.La sconfitta contro la spagna parte da lì.Lo dimostra il fatto di avere avuto un terzino proveniente dalla serie b,e che ovviamente Prandelli non ha avuto il coraggio di far giocare.Meglio Chiellini con una gamba sola.
    Avremmo perso in ogni caso perchè contro questa Spagna c’è poco da fare ,ma Prandelli ha rovinato tutto il suo gran lavoro in una maledetta sera.Perdere 4 a 0 con Giovinco,Diamanti,Giaccherini,Borini e Ogbonna sotto naftalina mi fa incazzare,ma a parte questo,grazie comunque.

  2. Luca Petrucci

    hai ragione, io la penso proprio come te! e credo che se la difesa sia andata cosi bene fino alla semifinale sia proprio merito del blocco juve, non ci si puo lamentare di Bonucci se poi Ranocchia o Santon non vengono considerati all’Inter, uno fa la panchina e l’altro è costretto ad andare via. Come possono crescere i giovani italiani nelle squadre più forti se il Milan non fa giocare De Sciglio e compra Mesbah o la Lazio da Ceccarelli(giocatore rivelazione della primavera) in prestito e compra Alfaro?? questi sono solo alcuni esempi, ma se ne potrebero fare tantissimi. Il blocco juve secondo me non sarà tutta questa forza, ma almeno giocano insieme in una squadra che sugli italiani ci punta.

    • loscemodelvillaggio
      loscemodelvillaggio

      Esatto.Qui non si tratta di fare discorsi di parte ma di essere obbiettivi.Anche la juve ha mandato via giovani interessanti,gente come Maresca-Balzaretti-Criscito-Giovinco.Ma ha comunque continuato a credere nei giocatori italiani.

  3. Luca Petrucci

    non credo esista il club che non commette errori. errori vengono commessi continuamente in ogni ambito, chi come la juve sbaglia ma almeno ci prova va ammirata. io personalmente non amo la juventus come tifoso, ma ammetto che in italia è una delle poche squadre a credere nei giovani, ma soprattutto negli italiani! le altre preferiscono andare a comprare all’estero e non guardare in casa propria. diamanti ne è l’esempio lampante, grande talento italiano mai apprezzato in italia!

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*