Home / Sport / Verso Londra 2012: LA PALLAVOLO

Verso Londra 2012: LA PALLAVOLO

Un po’ di storia. Prima di parlare della Pallavolo, bisogna citare i primi due giochi che sono stati ideati precedentemente cioè il “ Faustball” detta pallapugno il quale ammetteva la possibilità di far toccare la palla sul terreno di gioco anche due volte. Mentre per quanto riguarda la pallavolo(la palla doveva essere giocata al volo), è stata ideata da William G. Morgan, direttore della Ymca ( Young Men’s Christian Association) di Holyoke nel Massachusset in USA. Viene inserita nel programma Olimpico dal 1964(Tokyo), e a partire dai Giochi Olimpici di Atlanta 1996 venne inserita una variante della pallavolo: il beach volley.
Regole e competizioni. La pallavolo è un gioco di squadra, che prevede lo schieramento in campo di dodici giocatori. Ogni squadra è composta da sei giocatori. Lo scopo del gioco è quel di far cadere la palla nel campo avversario. Le partite si disputano al meglio dei 5 set, ossia vince la gara la squadra che ne conquista tre; ogni set viene vinto dalla prima squadra che raggiunge 25 punti con almeno due punti di margine rispetto alla squadra avversaria ad eccezione del quinto, chiamato tie-break, che viene giocato al 15 con cambio campo alla conquista dell’ottavo punto. Per ogni azione, la squadra ha a disposizione tre tocchi(escludendo l’eventuale tocco di muro), per inviare la palla nel campo avversario. Dopo aver effettuato un muro, un giocatore può colpire nuovamente la palla senza incorrere nel fallo di doppio tocco ed effettuando il primo tocco di squadra. La palla può essere colpita con qualsiasi parte del corpo, ma non può essere né trattenuta o fermata.
Campo di gioco: Il terreno di gioco è un rettangolo di 28m x 9m diviso in due settori di 9 per 9 metri da una rete posta verticalmente in corrispondenza della linea centrale. La sua superficie deve essere piana solitamente è costituita da parquet o taraflex. La rete posta in maniera verticale è di 2.43 per gli uomini e 2.24 per le donne. Essa misura 1 metro in larghezza e 9/10 metri in lunghezza.
La palla: deve avere una forma sferica e un peso di 260/ 280 grammi.
I FONDAMENTALI:
1)PALLEGGIO: si parla di passaggio o palleggio, poiché non essendoci la possibilità di toccare due volte consecutive la palla, si ha sempre bisogno di un compagno che la rimandi nel campo avversario. Il palleggio si effettua portando le mani sopra la fronte, in modo tale che i pollici e gli indici formino una figura simile ad un cuore rovesciato.
2)BAGHER: Oltre ad essere un altro modo per passare la palla, di solito all’alzatore, l’uso del bagher è legato alla ricezione della battuta, alla difesa e in qualsiasi altro tocco dove la palla è troppo bassa per essere palleggiata o schiacciata. Il fondamentale del bagher è quello più tecnico nella pallavolo in quanto prevede una posizione di gambe piegate per la successiva spinta, schiena dritta o piegata a seconda della situazione e di braccia mobili, ferme o con gomiti piegati a seconda dell’intensità, della velocità e forza del pallone
3)ATTACCO: I fondamentali di attacco si utilizzano per inviare il pallone nel campo avversario cercando di ottenere un punto. Esistono vari tipi di attacco: il pallonetto, smorzata, e la schiacciata.
4) IL MURO: Il muro è da considerarsi un fondamentale di attacco poiché, se ben eseguito, permette di fermare la palla sopra la rete, permettendoci di ottenere un punto da un’azione di attacco degli avversari.

5)IL SERVIZIO: La battuta è la rimessa in gioco della palla in ogni azione, è determinante al fine della costruzione dell’azione offensiva dell’avversario per cui la possiamo identificare come il primo tocco di attacco della squadra. Si possono effettuare diversi tipi di battuta: dal basso, dall’alto in salto, dall’alto flottante.

I RUOLI:
– Palleggiatore/ alzatore
– Centrale
– Schiacciatore/ opposto
– Martello/ schiacciatore laterale
– Libero

 

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Virgola

Virgola

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*