Home / Cucina / Tutti i segreti per pulire l’acciaio inox degli elettrodomestici e dei mobili della cucina

Tutti i segreti per pulire l’acciaio inox degli elettrodomestici e dei mobili della cucina

pulizia acciaio inoxLa cucina è il vanto di ogni donna: tutte noi, infatti, amiamo specchiarci nelle sue superfici di acciaio inox e trafficare ai fornelli in un ambiente tutto nostro, e che difficilmente gli altri utilizzano. Il fatto che la cucina sia una stanza particolarmente vissuta, però, impone una grande attenzione alla pulizia, soprattutto se si parla degli elettrodomestici e dei mobili, tendenti ad accumulare sporco, grasso e incrostazioni brutte a vedersi e maleodoranti. La fase della pulizia deve in particolar modo riguardare le superfici in acciaio inox, per poterle mantenere igieniche e brillanti. Vediamo insieme tutti i segreti per pulire l’acciaio inox degli elettrodomestici e dei mobili della cucina, utilizzando prodotti certificati e non dannosi per la salute nostra e dell’ambiente.

Il primo elemento da considerare, quando si devono pulire il lavandino, il piano cottura, le cappe e le posate in acciaio inox, è la spugna. Si tratta di una componente fondamentale durante la pulizia, in quando non deve essere abrasiva ma realizzata con materiali specifici per evitare di graffiare l’acciaio. Inoltre, il consiglio è di evitare le classiche spugne economiche acquistabili nei supermercati, di qualità davvero pessima. Un altro elemento da considerare riguarda la manutenzione delle superfici in acciaio inox: evitare sempre di lasciare poggiate spugne o panni bagnati, perché questo potrebbe provocare la comparsa di fastidiose macchie d’acqua e di ruggine. Bisogna indicare che molti di questi consigli su come pulire l’acciaio inox sono presenti su una sezione apposita del portale donnad.it, ad esempio, secondo il sito appena citato, per avere un risultato ottimale occorre sempre utilizzare spugne che siano pulite, soprattutto durante la fase dell’asciugatura.

Nel caso in cui siano già presenti delle macchie, lavarle con della semplice acqua non solo potrebbe non bastare, ma rischierebbe anche di peggiorare la situazione: l’acqua, infatti, contiene sali, calcare e ferro, insieme ad altre sostanze che possono corrodere le superfici in acciaio inox. Quando dovete pulirle, dunque, fate sempre attenzione ad utilizzare prodotti che siano certificati e progettati esclusivamente per quello scopo, seguendo con attenzione le linee guida fornite dalla confezione. E non poggiate mai una pentola o una padella rovente sul piano cottura, se non volete bruciare l’acciaio inox: l’acqua calda, invece, non provoca alcun danno.

Infine occorre spendere qualche parola per il calcare, non dannoso per la salute come in molti erroneamente credono, ma comunque capace di danneggiare le nostre tubature. Infatti, il calcare è in assoluto il peggior nemico dei lavandini e dei rubinetti in acciaio inox. Il calcare Per combatterlo in modo efficace, senza rischiare di rovinare le superfici, puoi utilizzare il classico detersivo al limone che normalmente usi per lavare piatti e posate. Inoltre, fra i vari rimedi naturali, anche l’aceto è particolarmente consigliato per rimuovere il calcare: mixa un cucchiaio d’aceto con due di detersivo al limone, ed otterrai un risultato davvero strabiliante.

Tutti i segreti per pulire l’acciaio inox degli elettrodomestici e dei mobili della cucina
Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Giacomo Rossini

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.