Home / Attualità & Economia / Ciociaria Nascosta

Ciociaria Nascosta

Il Lago di San Giovanni Incarico (Foto di Pier Matteo Carbone)

La nostra amata Ciociara è sempre stata un luogo di natura, di grande verde e sono molte le zone che meritano la giusta vetrina, il giusto risalto. Non bisogna andare chissà dove per cercare un angolo spensierato per trovare la pace dei sensi, è presente a due passi da casa.
E’ questo il progetto molto ambizioso e suggestivo di Pier Matteo Carbone con il suo Ciociaria Trekking, qui in collaborazione con il gruppo “Ecologia e Scienze Naturali”. Per seguire sulla pagina ufficiale facebook, tutti i meravigliosi video, Ecologia e Scienze Naturali.
Alcuni dei bellissimi video di questo bel progetto sulla nostra Ciociaria.

Il Monte Leuci e il Lago di S. Giovanni Incarico
Un rapido volo sul Monte Leuci e sul Lago di San Giovanni Incarico. Queste le straordinarie immagini del drone di Roberto Marchesan che ci guidano a scoprire questo territorio affascinante.

Ciociaria Nascosta: il Monte Leuci e il Lago di S. Giovanni Incarico

Cominciamo questo breve viaggio in Ciociaria con un rapido volo sul Monte Leuci e sul Lago di S. Giovanni Incarico. Le straordinarie immagini del drone di Roberto Marchesan ci guidano a scoprire questo territorio affascinante che, nei prossimi giorni, esploreremo insieme a Ciociaria Trekking.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Martedì 22 gennaio 2019

Una vista sulla Ciociaria dal Monte Leuci

Il Monte Leuci è un rilievo di circa 500 m di altezza posta ai piedi dei Monti Volsci, in piena Ciociaria. Situata presso Pontecorvo, questa collina isolata offre una vista mozzafiato sulla Valle del Liri, sulla Ciociaria, sui Monti Volsci e su tutta la linea di montagne che sono i contrafforti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Protagonista della Seconda Guerra Mondiale dopo il bombardamento di Montecassino, questo luogo conserva testimonianze importanti del patrimonio culturale e naturale di questo territorio.

Una vista sulla Ciociaria dal Monte Leuci

Il Monte Leuci è un rilievo di circa 500 m di altezza posta ai piedi dei Monti Volsci, in piena Ciociaria. Situata presso Pontecorvo, questa collina isolata offre una vista mozzafiato sulla Valle del Liri, sulla Ciociaria, sui Monti Volsci e su tutta la linea di montagne che sono i contrafforti del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Protagonista della Seconda Guerra Mondiale dopo il bombardamento di Montecassino, questo luogo conserva testimonianze importanti del patrimonio culturale e naturale di questo territorio che ci vengono mostrate dalle immagini aeree di Roberto Marchesan.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Martedì 22 gennaio 2019

La Ciociaria: una terra di confine ricca di storia e natura

Pier Matteo Carbone, biologo romano di origini ciociare e fondatore del progetto “Ciociaria Trekking”, ci parla della Ciociaria, della sua posizione geografica particolare che l’ha resa “terra di mezzo” sin dall’epoca romana fino alla Seconda Guerra Mondiale, e delle sue tante bellezze naturalistiche.

La Ciociaria: una terra di confine ricca di storia e natura

Pier Matteo Carbone, biologo romano di origini ciociare e fondatore di Ciociaria Trekking, ci parla della Ciociaria, della sua posizione geografica particolare che l'ha resa "terra di mezzo" sin dall'epoca romana fino alla Seconda Guerra Mondiale, e delle sue tante bellezze naturalistiche.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Mercoledì 23 gennaio 2019

La magnifica Via Latina a Fabrateria Nova

Nascosta tra la vegetazione ripariale in condizioni di quasi totale abbandono, si può ammirare una sezione perfettamente conservata della Via Latina, una delle più importanti strade costruite dai romani. Vicino al Lago di San Giovanni Incarico, ci sono i resti di Fabrateria Nova, una città costruita intorno al 124 a.C. dagli abitanti superstiti di Fregellae, un’antica città ricchissima di storia e che fu poi distrutta dai romani stessi per motivi politici. Ora questi antichi resti dormono sulle rive del lago, creato nel 1920 dall’ENEL per motivi idroelettrici, e offrono un paesaggio incredibile di natura e cultura davvero troppo poco conosciuto.

La magnifica Via Latina a Fabrateria Nova

Pier Matteo Carbone ci guida a scoprire un angolo di Ciociaria davvero spettacolare. Nascosta tra la vegetazione ripariale in condizioni di quasi totale abbandono, si può ammirare una sezione perfettamente conservata della Via Latina, una delle più importanti strade costruite dai romani. Vicino al Lago di S. Giovanni Incarico, ci sono i resti di Fabrateria Nova, una città costruita intorno al 124 a.C. dagli abitanti superstiti di Fregellae, una antica città ricchissima di storia e che fu poi distrutta dai romani stessi per motivi politici. Ora questi antichi resti dormono sulle rive del lago, creato nel 1920 dall'ENEL per motivi idroelettrici, e offrono un paesaggio incredibile di natura e cultura davvero troppo poco conosciuto.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Giovedì 24 gennaio 2019

I resti dell’anfiteatro di Fabrateria Nova

Tra vigneti, campi coltivati e zone di vegetazione più o meno abbandonate, spuntano le vestigia di Fabrateria Nova. Non solo si ritrova un tratto della Via Latina ben conservato, ma sulle sponde del Lago di S. Giovanni Incarico c’è anche un criptoportico e molti altri resti della città romana. Le straordinarie immagini del drone di Roberto Marchesan ci guidano a osservare dall’altro i resti dell’anfiteatro di questa città, costruito circa due secoli prima del Colosseo di Roma.

Tra vigneti e campi coltivati, i resti dell'anfiteatro di Fabrateria Nova

Tra vigneti, campi coltivati e zone di vegetazione più o meno abbandonate, spuntano le vestigia di Fabrateria Nova. Non solo si ritrova un tratto della Via Latina ben conservato, ma sulle sponde del Lago di S. Giovanni Incarico c'è anche un criptoportico e molti altri resti della città romana fondata nel 124 a.C. Le straordinarie immagini del drone di Roberto Marchesan ci guidano a osservare dall'altro i resti dell'anfiteatro di questa città, costruto circa due secoli prima del Colosseo di Roma.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Sabato 26 gennaio 2019

Il fascino del Lago di San Giovanni Incarico

Nonostante la sua natura artificiale, il Lago di San Giovanni Incarico, in Ciociaria, è un’importante zona umida. Nel periodo invernale, in questa zona sono presenti numerose specie di uccelli, tra cui moltissimi anatidi (anatre di varie specie), cormorani, gabbiani, aironi (come le garzette) e altre specie. Il fitto canneto presente lungo le sponde, nel periodo primaverile ed estivo, è sicuramente luogo di nidificazione ideale per moltissime specie di passeriformi legati a questi ambienti. Le straordinarie immagini aeree ci guidano, in chiusura, a guardare affascinati la bellezza di questo luogo con i suoi colori e la sua vastità.

Il fascino del Lago di San Giovanni Incarico

Nonostante la sua natura artificiale, il Lago di San Giovanni Incarico, in Ciociaria, è un'importante zona umida. Nel periodo invernale, in questa zona sono presenti numerose specie di uccelli, tra cui moltissimi anatidi (anatre di varie specie), cormorani, gabbiani, aironi (come le garzette) e altre specie. Il fitto canneto presente lungo le sponde, nel periodo primaverile ed estivo, è sicuramente luogo di nidifcazione ideale per moltissime specie di passeriformi legati a questi ambienti. Le straordinarie immagini aeree di Roberto Marchesan ci guidano, in chiusura, a guardare affascinati la bellezza di questo luogo con i suoi colori e la sua vastità.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Sabato 26 gennaio 2019

Ciociaria, la scoperta di altri suoi angoli nascosti

Si ringraziano per questi meravigliosi reperti della Ciociaria, “Ecologia e Scienze Naturali” e “Ciociaria Trekking”.

Arrivederci a presto in Ciociaria per scoprire altri dei suoi angoli nascosti

Questa breve visita in Ciociaria è stata soprendente. Ecologia e Scienze Naturali ha fatto qualche piccola "digressione" archeologica nel territorio di Pontecorvo e S. Giovanni Incarico perché ne valeva la pena, era doveroso dare il giusto risalto a questi luoghi poco conosciuti del panorama italiano che, oltre alle bellezze naturalistiche, hanno anche questo splendido patrimonio archeologico che deve essere tutelato e valorizzato. Grazie a Ciociaria Trekking e al suo ideatore Pier Matteo Carbone, abbiamo visto qualcosa degli angoli nascosti della Ciociaria, dove sicuramente torneremo per altre visite.

Pubblicato da Ecologia e Scienze Naturali su Sabato 26 gennaio 2019
Ciociaria Nascosta
4.8 (96%) 5 votes

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Mauro Stracqualursi

Mauro Stracqualursi
"Bisogna sempre essere ebbri. Tutto è in questo:è l'unica questione. Per non sentire l'orribile peso del tempo.. che vi rompe le spalle e vi curva verso la terra... Dovete inebriarvi senza tregua.[...] Ma di che? Di vino,di poesia o di virtù,a Vostro talento. Ma inebriatevi. E se talvolta sui gradini di un palazzo, sull'erba verde d'una proda, nella solitudine tetra della Vostra camera, Vi destate, diminuita già o svanita l'ebbrezza, domandate al vento, all'onda, alla stella, all'uccello, all'orologio, a tutto ciò che sfugge, a tutto ciò che parla, domandate che ora è: ed il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio, Vi risponderanno: E' l'ora di inebriarsi! Per non essere schiavi martoriati del Tempo, inebriatevi,inebriatevi senza posa! Di vino,di poesia o di virtù... a Vostro talento.." "Inebriatevi" - C. Baudelaire.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.