Home / Cultura / Cinema / Film della settimana / Carnage, il film della settimana

Carnage, il film della settimana

E’ Carnage, il nuovo lavoro di Roman Polanski, il film della settimana, assolutamente da non perdere. Una nuova stagione è appena iniziata, e le novità cinematografiche iniziano ad intensificarsi. Oltre Carnage, le nuove uscite per questo weekend sono delle più disparate: il cartoon dei “Puffi” di Raja Gosnell, il musical “Glee 3d” di Kevin Tancharoen, il thriller “il debito” di John Madden, lo storico “The eagle” di Kevin Macdonald e le commedie “Crazy, stupid, love” di Glenn Ficarra e “Una sposa in affitto” di Sheree Folkson.

Carnage, di produzione franco-tedesco, è stato presentato per la prima volta alla 68a mostra del cinema di Venezia, riscuotendo molti applausi e consensi. Oltre il già citato regista, Polanski, c’è da ammirare il parco attori di primissimo piano, Kate Winslet, Christoph Waltz, Jodie Foster, John C. Reilly.

Il film è basato sull’opera teatrale “il dio della carneficina” di Yasmina Reza e narra la vicenda di due coppie di Brooklyn che si ritrovano una sera per risolvere e per parlare di una rissa avvenuta a scuola tra i rispettivi figli. Dopo un’iniziale approccio formale e di rispetto la situazione scivolerà sempre più verso il grottesco, dove la maschera dei singoli personaggi si sgretolerà piano piano tramite una dialettica molto particolare ed accurata.

Polanski, in quest’appartamento riesce ad isolare questi quattro personaggi, e che attori: ben tre premi Oscar(Winslet, Waltz e Foster), richiamando il suo essere, di “perseguitato”. Infatti il regista, ormai di adozione francese, per noti motivi giudiziari ha dovuto abbandonare gli Stati Uniti. Grazie a questi personaggi, magistralmente impersonificati, riesce a creare questo drama da camera dove tutto pare finto e riportato all’immaginario, già ad esempio la Brooklyn ricreata a Parigi. Il tutto riuscendo a racchiudere in soli ottanta minuti questa divertente commedia noir. Citazioni a maestri del passato sono evidenti, ma la più forte si può certo far risalire al genio di Hitchcock, e al suo “Nodo alla Gola”.

Non resta che andare al cinema, buona visione.

Ecco il trailer:

Carnage, il film della settimana
Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Mauro Stracqualursi

Mauro Stracqualursi
"Bisogna sempre essere ebbri. Tutto è in questo:è l'unica questione. Per non sentire l'orribile peso del tempo.. che vi rompe le spalle e vi curva verso la terra... Dovete inebriarvi senza tregua.[...] Ma di che? Di vino,di poesia o di virtù,a Vostro talento. Ma inebriatevi. E se talvolta sui gradini di un palazzo, sull'erba verde d'una proda, nella solitudine tetra della Vostra camera, Vi destate, diminuita già o svanita l'ebbrezza, domandate al vento, all'onda, alla stella, all'uccello, all'orologio, a tutto ciò che sfugge, a tutto ciò che parla, domandate che ora è: ed il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio, Vi risponderanno: E' l'ora di inebriarsi! Per non essere schiavi martoriati del Tempo, inebriatevi,inebriatevi senza posa! Di vino,di poesia o di virtù... a Vostro talento.." "Inebriatevi" - C. Baudelaire.

5 Commenti

  1. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    La trama sembrerebbe interessante.Anche perchè interpretata da bravi attori.Basta ricordare che Christoph Walz fu protagonista in ‘bastardi senza gloria’,per cui si va sul sicuro al di là degli Oscar.
    L’unico deterrente semmai sono i precedenti penali del regista.
    Andare a vedere il film sarebbe un pò come comprare le magliette di Fabrizio Corona, il costume di carnevale di ‘zio Michele’ o una nuova pozione magica di Wanna Marchi (con le dovute distinzioni di colpa ovviamente).
    Daccorrrdoo??!

  2. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    vabbè,si fa pour parler.

  3. White Riot

    Visto ieri sera.
    Dialoghi serratissimi, situazioni paradossali, a tratti persino claustrofobico. Waltz è straordinario. Verso la fine dice una battuta…andate a vederlo.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.