Home / San Giovanni Incarico / San Giovanni Incarico: Emergenza randagi

San Giovanni Incarico: Emergenza randagi

Pubblichiamo  la mail fattaci pervenire dal capogruppo di minoranza Pasquale De Angelis.

Al sindaco ed alla giunta comunale di San Giovanni Incarico Al responsabile del servizio

Oggetto : Emergenza randagi.
I sottoscritti consiglieri comunali Pasquale De Angelis e Gino Petrucci ,visto le numerose segnalazioni ricevute da cittadini fatti oggetto di tentativi di aggressione da parte di cani randagi ;considerato che questi animali minacciano per lo più anziani e bambini , poiché la loro zona di azione è principalmente quella del parco giochi sito nella centralissima Piazza Regina Margherita ; che segnalazioni sono pervenute anche da parte di studenti e operai pendolari,i quali per recarsi alla fermata del pullman debbono attraversare la zona presidia ta dai cani randagi .Visto che ,oltre all’emergenza aggressioni non è da sottovalutare anche quella igienico sanitaria, poiché questi randagi,non solo soddisfano i propri bisogni sul prato del Parco giochi ,ma vi creano anche una vera e propria discarica , con mucchi di rifiuti prelevati durante la notte dai cassonetti delle abitazioni circostanti Piazza Regina Margherita .Considerata la pericolosità accertata del caso ,in qualità di consiglieri comunali chiediamo:Con quali tempi e modi è Vs. intenzione intervenire per rimuovere queste situazioni di disagio e di pericolo,creati dalla presenza dei cani randagi? Si richiede risposta scritta.
I Consiglieri Comunali Pasquale De Angelis e Gino Petrucci San Giovanni Incarico lì 08 ottobre 2012.
L’Indifferenziato  è a disposizione per la pubblicazione dell’eventuale risposta da parte del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale.
San Giovanni Incarico: Emergenza randagi
2.8 (56%) 5 votes

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Umberto Zimarri

Umberto Zimarri
..Io, giullare da niente, ma indignato, anch'io qui canto con parola sfinita, con un ruggito che diventa belato, ma a te dedico queste parole da poco che sottendono solo un vizio antico sperando però che tu non le prenda come un gioco, tu, ipocrita uditore, mio simile... mio amico...

10 Commenti

  1. Ma i cani ricevono la diaria?

  2. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    De Angelis punta il dito contro i cani,ma io dico che è lui il lupo!!Lo so perchè io sono il veggente…

    Purtroppo quello dei cani è un problema che va risolto.
    Ma come mai ogni volta che viene rimosso un quadrupede dopo un pò ne compaiono altri?
    Da molto tempo succede questo in piazza Regina.

  3. Ci preoccupiamo tanto per l’igene,c’è gente che (volgarmente)piscia per strada,sotto i vasconi della fontana non ci si puo’ andare per lo sgradevole odore!!!!persone che buttano cartacce a terra incuranti dell’ambiente… Dio volesse che le persone ragionassero tutti come i cani!!Un’uomo scrisse ad un albergo di campagna in Irlanda per chiedere se avrebbe accettato il suo cane.Ricevette la seguente risposta:”Caro signore,lavoro negli alberghi da piu’ di trent’anni.Fino ad oggi non ho mai dovuto Chiamare la polizia per cacciare un cane ubriaco nel cuore della notte.Nessun cane ha mai tentato di rifilarmi un assegno a vuoto.Mai un cane ha bruciato le coperte fumando.Non ho mai trovato un asciugamano dell’albergo nella valigia di un cane.IL SUO CANE è IL BENVENUTO,SE LUI GARANTISCE,PUO’ VENIRE ANCHE LEI!!!!

  4. GLI AMICI DI CODINO

    “I cani amano gli amici e mordono i nemici, a differenza degli esseri umani, che sono incapaci di amore puro e confondono l’amore con l’odio nelle loro relazioni”(Victor Hugo)….”chi non ha mai posseduto un cane non può sapere cosa significhi essere amato”(Schopenhauer)…
    “meticolosamente addestrato l’uomo può diventare il miglior amico del cane”(Ford)…
    “Se raccogliete un cane affamato e lo nutrirete non vi morderà. Ecco la differenza tra l’uomo ed il cane”(Mark Twain)…
    Riflettete sulla pochezza d’animo di alcune persone!!!!”Codino” (il cane dal manto fulvo),cosi’ chiamato da noi,ha allietato con la sua dolcezza le nostre serate…è la mascotte del paese e vorremmo che rimanesse tale!!!!!

  5. rispettopertutti

    scrivo a nome di coloro che conoscono i soggetti di cui si parla e impossibilitati a poter rispondere e, di dichiarare il contrario.spero che venga letta questa risposta come e’ stato letto l’articolo publicato dal sign. pasquale de angelis e gino petrucci in qualita’di consiglieri comunali che sono due verità contrastanti.si parla molto spesso di questi cani randagi siti nel comune di San Giovanni Incario come del resto presenti in tutti i paesi linitrofi.a volte si punta il dito su di loro nn capaci di potersi difendere, per sopperire i veri problemi della societa’,e nn hanno arti per rispondere, come se fossero armi vaganti o, soliti incivili che scaricano e rendono il paese sporco ma in realtà sappiamo e, forse fingiamo ai nostri occhi e a quelli di tutti i cittadini che, il vero schifo e indecenza nn son solo i cani. parlo a nome di tutti coloro che conoscono e vivono i due quadrupedi in questione e di molti altri presenti in zona che, nn mi sembra ci siano state mai segnalazioni o fatti incresciosi di morsi o di attacco a bimbi,adulti e anziani, gli stessi infatti sono amati dalla popolazione. mi lusinga molto il contenuto dell’articolo e tendo a precisare che ho avuto modo qualche sera fa di assistere insieme ad altre persone che, quelli che vengono chiamati cani potenzialmente aggressivi vengono ” sputati, cacciati con calci e minacciati con aste di vario tipo presenti in loco in dotazione a negozi presenti nella piazza e il cane riposava beatamnte. questa forse e’ incivilta’ e pericolosita’. quindi penso che se ci venisse riservato questo trattamnto a noi probabilmente nn ci soffermeremo ad un abbaio e, quindi etichettati come cani pericolosi. secondo me si tratta di falso moralismo. stiamo nel 2012 nn sarebbe il caso di risolvere i veri prolemi della societa’che creano squilibrio tipo ubriachi che mettono a repentaglo la vita umana, episodio affiorato circa due mesi fa o magari strade rovinate, segnaletiche nn visibili o magari sterpaglie di erba come savane che ornamentano il centro storico. mi sa si va avanti con gl’occhi bendati di fronte ai veri problemi per emergere nascondenosi dietro a questi fatti nn del tutto veri avendo a che fare con questi cani molto e, di facile discordanza con quello che viene marchiato. si fa fnta dei veri problemi aggrapandosi a cose poco vere, ma in realta’ forse sappiamo che i veri problemi rimangono velati e messi da pte. saluti.

  6. Simone Casinelli
    Simone Casinelli

    A mio parere,il problema è COME questi cani SOPRAVVIVONO in giro.
    La cosa da risolvere è come farli vivere in modo dignitoso e senza malattie, non abbandonati al loro destino. Se sono veramente “amati” dalla popolazione è la stessa popolazione che non deve lasciarli allo sbando,ma curarli e rispettare le loro vite, altrimenti starebbero meglio in posti dove possono essere seguiti e curati.

    I problemi sono da tutte le parti e in qualsiasi entità,ma se nessuno inizia a muoversi rimarranno sempre tali.
    questa è la mia personalissima idea!

  7. Mi meraviglio di come nel 2012 ci siano ancora “persone”se così possono essere definite, che sputano in testa ai cani, che gli tirano calci per il solo scopo di sentirsi grandi. È ancor di più assurdo il fatto che cani come quelli in questione, che assolutamente non sono né aggressivi ne altro, debbano essere trattati come certa gente li tratta. Purtroppo questo paese rimarrà arretrato per la mentalità della gente che lo abita. Questa cosa è a due poco vergognosa! Bisognerebbe chiamare qualcuno che porti le persone che hanno sollevato questa problematica inutile in centri specializzati.non gli animali.

  8. Simone Casinelli
    L'indifferenziato

    Comunque ci hanno appena detto che il\i cani in questione sono stati già accalappiati da chi di dovere.

  9. rispetto per tutti

    Spero solo che dopo questo traguardo acquistato dai nostri rappresentanti si risolvessero i veri problemi del paese. Facciamo roferimento a questi elogiabili paladini della giustizia. Forza consiglieri fateci veder di che pasta siete fatti.

  10. Ho letto commenti condizionati dalla simpatia o antipatia verso chi ha sollevato questo problema. Al di là dell’opinione che ciascuno può avere sui consiglieri di minoranza, i cani non si abbandonano per strada. Io personalmente l’anno scorso ho raccolto una cagnetta randagia in piazza a San Giovanni e me la sono portata a casa e ormai fa parte della mia famiglia. I cani abbandonati tendono ad unirsi in branco e possono diventare pericolosi; se proprio volete bene a questi animali, adottateli e curateli a casa vostra, non lasciateli per strada.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*