Home / San Giovanni Incarico / Questione rifiuti- il comunicato de L’Indifferenziato

Questione rifiuti- il comunicato de L’Indifferenziato

Emergenza Rifiuti San Giovanni Incarico

Emergenza Rifiuti San Giovanni Incarico

L’Associazione culturale L’Indifferenziato parteciperà alla manifestazione di lunedì 28 gennaio contro il decreto del Ministro Clini di destinare all’impianto TMB di Colfelice i rifiuti della Provincia di Roma e di Città del Vaticano. A nostro avviso, la decisione rappresenta un ulteriore sopruso per un territorio già gravemente penalizzato dal punto di vista ambientale.

Questo provvedimeto è l’ennesima sconfitta dell’intera classe politica regionale che, al di là degli schieramenti, si è dimostrata incapace di difendere il territorio e di affrontare il problema, contribuendo,anzi, con insensate decisioni ad aggravarlo. Stanchi di assistere a passerelle elettorali finalizzate esclusivamente a raccogliere consensi, intendiamo sottolineare che la nostra partecipazione non si presterà ad alcuna strumentalizzazione di parte.

L’Indifferenziato terrà alta l’attenzione anche dopo il 26 febbraio e confidiamo che anche i partiti e i movimenti facciano lo stesso.

Questione rifiuti- il comunicato de L’Indifferenziato
5 (100%) 4 votes

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Umberto Zimarri

Umberto Zimarri
..Io, giullare da niente, ma indignato, anch'io qui canto con parola sfinita, con un ruggito che diventa belato, ma a te dedico queste parole da poco che sottendono solo un vizio antico sperando però che tu non le prenda come un gioco, tu, ipocrita uditore, mio simile... mio amico...

2 Commenti

  1. bisogna riconoscere che ‘sto decreto clini casca proprio a fagiolo!
    la difesa dell’ambiente e/o della salute pubblica è una delle poche questioni super partes che, apparentemente, rende vicini vicini i paladini di tutte le fazioni politiche.
    davvero un ottimo spot elettorale oltre che visibilità!
    del resto le responsabilità dei nefasti accadimenti sono da ricondurre solo all’imperscrutabile fato, per placarlo è necessario sacrificare una vergine o un agnello…almeno così mi sembra.
    al momento del voto dovremmo dimostrare di non saper usare esclusivamente la memoria RAM.
    p.s. alle manifestazioni di colfelice mancava solo la fascia di miss italia o c’era pure quella?!

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*