Home / Sport / PELLEGRINI – STORIA DI UNA CAMPIONESSA

PELLEGRINI – STORIA DI UNA CAMPIONESSA

Federica Pellegrini, facendo ora questo nome tutti sapranno dire chi è,una grandissima campionessa che sa renderci orgogliosi di essere italiani conquistando continue medaglie d’oro nel mondo del nuoto. La ragazzetta prodigio, appena ventitre anni, ha gia un palmares da fare invidia. Ha vinto tanto, sono anni che domina nei 400 sl e nei 200 sl, ha battuto tanti record, ed è l’attuale detentrice dei record mondiali nelle categorie prima citate. Ma dove ha iniziato il suo viaggio la Pellegrini? Era il 1995 quando a soli sette anni i genitori indirizzano la bambina veneziana al nuoto. Federica sorprende tutti, ha capacità straordinarie, ed è cosi che nel 2004 viene inserita nella lista della squadra che volerà fino ad Atene per i Giochi Olimpici. La Pellegrini incredibilemente riesce ad arrivare in finale nella categoria 200 sl ed a vincere un argento che promette tante fortune per questa  che è ancora una bambina. L’anno successivo ci sono i mondiali a Montreal e la protagonista è attesa da tutto il mondo del nuoto con grande aspettative. Arriva invece la prima mezza “delusione”, Federica vince, proprio come l’anno precedente, un solo argento. La nuotatrice sente il peso della critica e non riesce a reagire. Si presenta quindi nel 2006 agli europei di Budapest in uno stato psico-fisico pietoso ed i risultati rispecchiano le condizioni della campionessa, la quale partecipa ad una sola gara ma non riesce a superare le batterie iniziali. Questo evento negativo porta nella vita sportiva della nuotatrice un cambiamento radicale, Federica decide di cambiare allenatore, abbandona Massimiliano Di Mito e si affida ad Alberto Castagnetti. Il 2007 è l’anno della rinasciata, durante i mondiali a Melbourne stabilisce due record: record italiano nei 400 sl, record mondiale nella semifinale 200 sl (in finale tale record sarà battuto dalla Manaudou). Il 2008 è un anno pieno di impegni per Federica Pellegrini, la quale si prepara per le Olimpiadi di Pechino, ma prima affronta gli Europei di Eindhoven. Nelle due competizioni si conferma ad altissimi livelli distruggendo ogni tipo di record mondiale e vincendo gran parte delle gare a cui partecipa, a soli venti anni è una delle realtà piu belle d’ Italia e del mondo sportivo. Nel 2009 c’è il mondiale a Roma e non si puo sbagliare, Federica non tradisce le attese, anzi fa innamorare ancor di più tutta Italia della sua bravura: 400 sl medaglia d’oro e record del mondo (3’59”15 prima ragazza al mondo a scendere sotto il muro dei quattro minuti), 200 sl medaglia d’oro e record mondiale. Cosa chiedere ancora a Federica? Di essere la prima ragazza a ripetersi ad un mondiale nei 200 sl e nei 400 sl; l’occasione arriva nel mondiale di Shanghai, durante quale nonostante vari problemi sentimentali (finisce la storia con il ragazzo storico Luca Marin) la nuotatrice vince in scioltezza entrambe le gare. Questa ragazza di soli ventitre anni ha gia vinto tutto, ha frantumato ogni tipo di record, è la regina incontrastata della disciplina in cui gareggia quindi a tutti coloro che la criticano per il fatto che si sente una star bisognerebbe far notare che Federica Pellegrini è la più bella realtà italiana ed allora non andiamo sempre a criticare e permettiamo ad una grande campionessa di sentirsi tale.

 

 

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Luca Petrucci

Luca Petrucci

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*