Home / Sport / Verso Londra 2012: LA PALLAMANO

Verso Londra 2012: LA PALLAMANO

UN PO’ DI STORIA. La pallamano prende spunto dal gioco Torball che significa palla corta, nel 1925 prende il nome di handball o pallamano. Nel 1936, la pallamano venne inclusa nel programma delle Olimpiadi di Berlino, su specifica richiesta di Adolf Hitler, in quanto la squadra tedesca aveva ottime possibilità di vittoria.
REGOLE E COMPETIZIONI. La pallamano è un sport di squadra che prevede lo schieramento in campo di sette giocatori per squadra. Lo scopo del gioco è di realizzare il maggior numero di reti possibili nella porta avversaria. Le partite si disputano in due tempi da trenta minuti. Il pallone non può essere tenuto per più di tre secondi in mano se si è fermi, e non si possono fare più di tre passi senza passarlo o farlo rimbalzare al suolo. La squadra attaccante deve tentare di far rete senza entrare in area del portiere o comunque, se tira in corsa, il giocatore può entrare saltando nell’area del portiere ma rilasciando la palla prima che tocchi con una parte del corpo, il suolo entro l’area di porta. Soltanto al portiere è permesso entrare nell’ area di porta.
CAMPO. Il campo di gioco è un rettangolo di 40 metri per 20 metri. L’area del portiere è delimitata da un semicerchio a sei metri dalla linea di porta. Viene tratteggiata la linea dei 9 metri che indica la zona dalla quale riprendere il gioco in caso di infrazione. Sette metri è la distanza dalla quale viene tirato il rigore.
PALLA. La palla è generalmente fatta di materiale sintetico. Il peso varia tra 425-475 grammi.
LA PORTA. Sono poste al centro della linea di fondo e sono alte 2 metri e larga 3. I pali devono essere quadrati e di colore bianco e nero.
I FONDAMENTALI. palleggio, parata, tiro e passaggio.
VARI TIPI DI TIRO. In doppio appoggio, in elevazione, in estensione, in tuffo, in sottomano, a pallonetto, tiro in girella, e Kempa.

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Virgola

Virgola

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*