Home / Attualità & Economia / La porta che apre all’infinito

La porta che apre all’infinito

 

Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa “
porta“, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude


Roma, città magica. Visitarla di notte ha un sapore particolare, senza traffico, senza caos, con quelle luci offuscate che riflettono maestosi monumenti. Pura poesia per ogni amante della cultura e del bello in se stesso. Piazza Navona, per poi passare per piazza Venezia con l’imponente Altare della Patria, il Colosseo, piazza di Spagna, luoghi famosi in tutto il mondo e che il mondo ci invidia, ma ciò che rende Roma speciale è il fatto che passeggiando per le sue strade, i suoi vicoli, ci si può imbattere ovunque in qualcosa di meraviglioso. Tra i luoghi meno conosciuti, ma probabilmente più magici, vi è un portone, situato sul Colle Aventino, nella splendida cornice di Piazza dei Cavalieri di Malta. Ora direte, cosa può avere di magico un portone??? Il portone di per sè nulla in effetti, nonostante la sua grandezza è un semplice portone verde di cui se ne vedono tanti in giro, ma se per caso vi trovaste da quelle parti e doveste vedere qualcuno sbirciare da un buco della serratura, non denunciatelo per voyeurismo, ma date un’occhiata anche voi, vi troverete davanti uno dei panorami più suggestivi che la capitale vi possa offrire:

 


e se ciò vi affascina, vi assicuriamo che vederlo di sera, illuminata dalle luci dei lampioni, è ancora più suggestiva.


 

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Christian Lombardi

Christian Lombardi

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*