Home / Attualità & Economia / Tasse, Corruzione e Denunce. La Politica che non vorrei

Tasse, Corruzione e Denunce. La Politica che non vorrei

La mia idea di politica si riversa in altri problemi che sono di primissimo piano, visto un ambito locale che in questo

economia giovani italiani

L'italia non accetta le nuove generazioni

momento non può assolutamente intervenire sui problemi nazionali. Il popolo italiano da tempo ha smesso di seguire attivamente la politica ingiusta, quella che non guarda in faccia veramente a nessuno.

I singoli cittadini hanno smesso di parlare dei problemi che la nostra pelle sente all’istante.

Il nostro Governo ci dice che lo stipendio netto medio italiano non supera i 1.300€.

Poi segue:

–        in Italia un mutuo costa circa 9.000€ in più degli altri stati europei, calcolando un mutuo medio di un piccolo appartamento in periferia o in campagna si spendono come minimo 100.000 € tra acquisto, spese e ristrutturazione (è stato preso in considerazione uno dei valori più bassi visto che la media italiana è molto più alta) per una rata media di 660 € al mese per 20 anni, con un importo finale versato di circa 159.000 € (quasi 60.000 € di interessi!!!)

 

 

–    un’auto ci costa (facendo esempio su un modello base dal prezzo di 14.000€ benzina\gpl per 20.000km\anno) 6.650 € l’anno nel periodo di pagamento e 3.100€ l’anno alla fine del finanziamento (nella stima con bollo, assicurazione, usura gomme, revisioni, prezzo gpl, varie)

–        in un anno per gas e bollette varie si spendono in media 2.800€, comprensive di riscaldamento, luce, acqua, canone rai;

In conto ho inserito spese medie, in alcuni punti anche al di sotto della media italiana. Ma un giovane che vuole iniziare a vivere, da questi dati non può che sperare in un cambiamento. Inoltre lo stato della disoccupazione attuale non permette quasi mai di avere due stipendi pieni in un nucleo familiare. Si arriva quindi a ricoprire quasi del tutto lo stipendio con spese che sono di prima necessità, mutuo o affitto, auto, bollette.

Un altro nodo importante nella politica italiana è quello della corruzione.

Ormai quasi quotidianamente tutti i TG ci informano di gravi casi di corruzione politica e amministrativa, nei governi, nei partiti, nella sanità.. in tutto! Si è arrivati alla normalità di questo tipo di notizie. Ascoltandole tutti i giorni sono diventate di routine, facendole sembrare molto meno gravi. Eppure si sta parlando di soldi che noi “utenti” paghiamo in tasse e tasse e tasse sulle tasse.

Non sembrano questi ottimi motivi per iniziare a parlare di come vivere con dignità e serenità? Visto che l’unica parte danneggiata da questo comportamento “politico” è il popolo, non sarebbe giusto usare la democrazia per cambiare qualcosa?

Il lamento popolare parte dal basso, l’operato del politico dovrebbe essere quello di raccogliere malcontenti e idee, portarle in alto, e da queste far determinare le decisioni di Amministrazione e Governo.

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Simone Casinelli

Simone Casinelli
“le strategie di equilibrio sono tentativi di predizione circa il comportamento della gente” John Nash.

6 Commenti

  1. Devo ammettere che con me la politica ha raggiunto il suo scopo,ovvero il totale disinteresse. Ho perso le speranze vedendo tutto quello che fanno e che faranno, e vedendo la totale impotenza del popolo contro tutto il parlamento, che di quello che deve fare un normale cittadino per arrivare a fine a mese non se ne preoccupa proprio. A loro basta avere e proteggere i propri benefit e fare leggi per guadagnare sempre di più. In periodo di crisi ovviamente loro non cacciano un euro e riversano tutto su quelli che secondo me considerano come topi. Quindi meglio non incazzarsi e fregarsene!!! L’unica modo che condivido di fare politica è quello di organizzarsi per far saltare in aria con 1000kg di tritolo tutto il parlamento…politici compresi ovviamente!!

  2. Lindifferenziato
    Simone Casinelli

    Questo è il pensiero di molte persone, e in parte lo condivido. Ma una delle cause di questa situazione è proprio la sempre maggiore indifferenza della massa. In effetti ci siamo sempre “arrangiati”, e credo che a noi italiani piaccia arrangiarsi. Fino a quando non si arriverà a non potersi più arrangiare.

  3. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    A quanto sta il tritolo al grammo?
    Bisogna far presto prima che le accise colpiscano anche il mondo dell’esplosivo.
    Già darsi fuoco con la benzina è ormai fuori dalla portata di molti.

  4. Cosa si intende x “in Italia un mutuo costa circa 9.000€ in più degli altri stati europei”?

  5. Simone Casinelli
    Simone Casinelli

    E’ uno studio della Banca Centrale Europea. Prendendo due mutui (es: italiano e spagnolo) della stessa cifra (media europea ovviamente), e sommando tutte le rate del mutuo, in italia il totale pagato dal privato è di circa 9.000€ in più.

  6. in italia quindi ci mettono tassi più alti rispetto agli altri…

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*