Home / Attualità & Economia / Comizio della lista “Insieme per Sangiovanni”.

Comizio della lista “Insieme per Sangiovanni”.

Si infiamma la campagna elettorale a San Giovanni Incarico: ieri, domenica 22 aprile c’è stato il comizio della lista Insieme Per Sangiovanni. A prendere la parola è stato il Sindaco Antonio Salvati che ha esordito facendo notare la presunta differenza di stile tra la presentazione della lista da lui capeggiata e quella dell’Alternativa. Salvati ha sostenuto che mentre lui si era limitato a elencare i punti del programma, dall’altra parte c’è stato un violento attacco fatto di accuse e diffamazioni. Siccome “non è possibile sempre porgere l’altra guancia”, il discorso dell’attuale Sindaco è continuato con una dura invettiva contro Pasquale De Angelis, accusato di aver truffato la popolazione di San Giovanni con le assicurazioni, Carlo Di Santo, accusato di essere prepotente e violento tanto d’aver preso a pugni un giovane e addirittura un monsignore,  e contro un “misterioso” personaggio che trama nell’ombra facendo denunce anonime.Salvati promette di seguire passo dopo passo tutte le sue azioni denuciando ogni irregolarità e afferma anche che “tante denunce farà lui, tante ne faremo noi”. Il candidato a Sindaco ha poi continuato il suo discordo sottolineando come non sia il caso di rivangare il passato, anche perchè tutti ricordano come era San Giovanni Incarico: la sua amministrazione negli anni ha rifatto la piazza, ha portato luce  e acqua in ogni contrada, e ha costruito i marciapiedi. Il discorso è poi continuato affermando che non ha problemi nè con l’ingegner Bruno Stracqualursi, nè con l’Ingegner Giuseppe Petrucci, anzi stima molto queste persone. Salvati ha, inoltre, elogiato l’operato della passata minoranza che ha agito con grande senso di responsabilità.Il numero 1 della lista “Insieme per Sangiovanni” ha inoltre accusato gli avversari di aver mandato giovani che volevano lavorare in caserma e per questo si devono solo vergognare. Successivamente, un altro violento attacco è stato scagliato da Salvati sostenendo che si è arrivati a denunciare i bambini che fanno scuola calcio alla procura federale della Figc, è questo il modo di concepire lo sport secondo voi? L’attuale Sindaco ha,poi,  risposto alle accuse riguardanti la manifestazione della Banda Nazionale dei Carabinieri, sostenendo che la data non è stata scelta da lui, ma dall’ente quindi le accuse di una presunta strumentalizzazione sono infondate.

San Giovanni Incarico

Dopo aver lanciato queste invettive, il candidato a Sindaco, ha illustrato alcuni punti del suo programma, che è stato definito piccolo ma concreto con progetti validi che si possono realizzare, come per esempio il Liceo Scientifico a San Giovanni Incarico. Concludendo il suo lungo discorso, Salvati, ha auspicato un clima di collaborazione e un rapporto costruttivo con tutte le forze presenti nel Paese, inoltre ha ringraziato il nostro portale poichè abbiamo buone idee e ottimi propositi per il futuro, ma soprattutto perchè abbiamo chiaramente detto no alle diffamazione sul nostro sito.

Ha poi preso la parola il candidato Antonio Carbone che ha puntualizzato sulle questioni inerenti la sua assunzione alla Saf, sostenendo che aveva inoltrato molte richieste di lavoro ma ha deciso di accettare quella della Saf di Colfelice per controllare l’azienda dall’interno. é sempre stato attivo e presente nei consigli dell’azienda, tant’è che è stato cacciato.

Ha continuato il comizio Daniele Piccirilli che si è dichiarato onorato di poter continuare a contribuire al miglioramento di San Giovanni Incarico con Antonio Salvati. Sicuramente continua Piccirilli ho fatto alcuni errori, ma  ho messo il cuore e la passione nel mio incarico. L’assessore successivamente ha dichiarato gli ottimi risultati della raccolta differenziata, divenuta un modello per gli altri paesi, dichiarando l’intento di voler raddoppiare gli operatori.

Hanno concluso il comizio Giorgio Bortone e Paolo Fallone. Bortone ha prima sottolineato come non sia importante il fatto che in passato sia stato contro Salvati, è una cosa che può capitare, parlando si risolvono e si chiariscono le situazioni. Il breve intervento  è continuato trattando l’operato di Bortone come commissario dell’Oasi. Ha concluso il discorso Paolo Fallone che ha dichiarato che il suo obiettivo principale sia quello di creare un unione collettiva per rompere i muri e far emergere San Giovanni e i giovani. Secondo Fallone si possono raggiungere alti livelli raggruppando i vari gruppi di pensiero.

 

Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Lindifferenziato

Lindifferenziato

52 Commenti

  1. Andrea Lombardi

    Trovo surreali i comizi del Sindaco Salvati di questi giorni. Dopo aver creato negli anni l’allontanamento dalla politica della maggior parte della popolazione perchè timorosi di denunce o volantini, oggi chiede di non rivangare il passato! Anche a me piacerebbe molto che in paese si tornasse ai tempi in cui maggioranza ed opposizione dopo accesi confronti in consiglio andavano a cena insieme!
    Purtroppo a San Giovanni non si fà altro che accusarsi a vicenda in piazza, per la gioia dei più curiosi che possono finalmente trovare nuovi argomenti di cui dibattere al bar, tralasciando problemi reali.
    Mi piacerebbe che i candidati delle due fazioni ETICHETTATE ormai A FAVORE e CONTRO continuassero tranquillamente a salutarsi durante la campagna anzichè evitarsi per paura di essere fraintesi dal proprio rappresentante.
    Mi piacerebbe andare al piano superiore del Comune tranquillamente senza dover suonare un CITOFONO ad una porta chiusa.
    Mi piacerebbe portare un qualsiasi documento al protocollo e riceve la mia copia con il numero di protocollo, magari in modo digitale.
    Mi piacerebbe che durante i comizi la gente non abbia timore di battere le mani o di esprimere giudizi per paura di ESPORSI.
    Mi piacerebbe che ci sia finalmente una opposizione capace di rappresentare i propri elettori e di portare risultati concreti.
    Mi piacerebbe che mia figlia un domani crescesse in un paese dove ci siano persone che convivono pacificamente e democraticamente a prescindere da come votano.

  2. Purtroppo il discorso è sempre lo stesso, se continuano ad esserci sempre le stesse persone nella politica del paese tutto ciò che hai detto non si avvererà mai! Dicono di non parlare del passato, di lasciarlo da parte, ma alla fine cosa fanno?? Si insultano citando episodi vecchi 20 anni!!! Non si rendono conto che ogni cosa che fanno, dicono e pensano è proprio figlia del loro passato. Per quel che penso io i nostri politici non sanno fare altro che rivendicare il passato, che sia il loro o quello degli altri quindi tanto vale lasciarli alle loro accuse reciproche, alle loro denunce, ai loro dispetti e ai loro insulti, e il 6 e 7 maggio restare a casa… Io personalmente posso assicurarti che lo farò!

  3. Matteo

    Concordo…..è iniziata la vera politica sangiovannese fatta di accuse e controaccuse e sicuramente andremo avanti cosi fino alle elezioni.
    Perchè non usare il comizio per spiegare ai cittadini cosa si intende fare in questi 5 anni invece di stare ora a ripetere le solite cose ormai sentite e risentite?
    Devo dire che l’unico intervento costruttivo mi è sembrato quello di Paolo Fallone nel comizio di ieri.
    Penso che le persone che il 6 e il 7 maggio resteranno a casa sono molte federico oltre noi 2!

  4. Simone Casinelli
    Simone Casinelli

    In molte occasioni questo “accusarsi” è passato dalla piazza a questo blog, che è stato creato proprio per tentare un riavvicinamento alla politica e alla discussione. D’accordissimo con te sul fatto che si fa politica, poi ci si saluta, si parla si scherza nella normale vita di tutti i giorni. Ancora non è così. Addirittura nei nostri confronti ( e miei ) molte persone a volte camminano diritto fingendo di non vederci, con la convinzione che abbiamo l’obiettivo di danneggiare qualcuno o qualcosa. Questo dispiace molto.

  5. Christian Lombardi
    Christian Lombardi

    Mi trovo d’accordissimo con Federico e Cantagallo. I solito comizi infamanti, le solite verità dette a metà, il solito pungersi, la solita politica rissosa e senza un minimo di costruttiva in quei questi politicanti nostrani ci sguazzano. Segnalo, nel momento in cui il sindaco Salvati ha pronunciato la frase “tante denunce farà lui, tante ne faremo noi” il commento di una signora anziana ben nota a tutti e seduta davanti al bar :”Iss s fann le denunc e nuj pagam”. Spero davvero che i pochi soldi rimasti nelle casse pubbliche possano essere usati in modo più costruttivo.
    P.s. Io andrò, ma non credo che nessuno delle due liste meriti un voto,infatti prevedo molto astensionismo e schede bianche. Anche se uno o due candidati meritevoli in entrambe le liste ci sono, vedi ad esempio ieri Paolo Fallone, ma se non cambia il contorno difficilmente si potrà migliorare.

  6. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    Andare o non andare a votare,viste le liste,è un pò come dire voto per colui che è o non voto per colui che è.
    E’ il mio modestissimo parere ma mi sembra che non ci sia per niente dubbio su chi vincerà.La vera incognita è quale sarà il numero di schede valide e relativi voti presi da parte di una delle due liste.(La prima).
    I comizi non mi interessano neanche.Cosa credevate di sentire di nuovo?Denunce insulti e marciapiedi,marciapiedi insulti e denunce.Sembrano dischi registrati vecchi di 15 anni.Ogni volta che ce n’è uno mi rendo davvero conto di quanto sia vecchio questo paese.
    Ben vengano le ‘nuove proposte’,ma dubito che avranno molta voce in capitolo quando si insedierà il nuovo mandato.

  7. Il comizio di domenica, secondo il mio parere, non aveva contenuto né forma.L’unica cosa che è rimasta nella mente di tutti è la pseudo ironia sull’acqua e sui cavalli (spero vivamente che sia stata ironia). Non hanno menzionato nulla di “concreto” (non prendendo in considerazione i marciapiedi, ovvio)e hanno avuto anche il coraggio di dire di aver organizzato, tra l’altro, molte iniziative culturali “perché la cultura rende belli”. Preferisco dare un volto nuovo al mio paese, cercando di rompere quel muro d’isolamento che i paesi limitrofi ci hanno costruito intorno. Si parla tanto del monumento che da poco è stato inaugurato… vi ricordo che in quella stessa piazza esistevano già monumenti storici che, però, sono stati tolti (che avevano lo stesso grado di pericolosità). Ora non sto dicendo che una lista è migliore di un’altra, ma preferirei respirare una nuova aria e dare spazio anche ad altre persone, in particolare ai giovani -meritevoli-.
    Aranel (fiera di usare il mio nick)

  8. pare abbastanza obbiettivo stavolta l’articolo.., ci si è soffermati a qualche passaggio in più… eppure questa precisione al comizio mi era sfuggita, il sindaco non mi pare sia stato così preciso:
    “Caro Pasquale De Angelis i cittadini si ricordano, noi non abbiamo mai truffato nessuno mentre qualcuno l’ha fatto…”
    ed anche sull’altro candidato non mi pare abbia fatto nome e cognome..: “noi non usiamo i pugni…, noi non andiamo a colpire i monsignori…”
    Guarda caso, l’articolo sottolinea queste considerazioni facendo nome e cognome…, bontà del nuovo giornalismo Sangiovannese…
    E tutto il resto…, la miriade di sproloqui fatti da Salvati…
    Eppure ricordo che ha citato l’ex assessore Dolce di essere stato chiamato d’urgenza in caserma per una denuncia falsa fatta a suo nome contro l’amministrazione.., ha citato i bambini dell’asilo che sono andati in caserma accompagnati dai loro genitori.. (roba da matti pure i bambini cita Salvati..), ha citato che sono stati denunciati anche quelli della “sacra” famiglia…
    Insomma secondo Salvati quelli della lista Alternativa sono tutti facinorosi, truffatori e dalla denuncia facile…, roba da far accapponare la pelle.., e l’unico bravo e “amorevole” è lui ..
    A spararle grosse Salvati le spara “dice nu sacc d fregnacce” quello che mi meraviglia che ancora qualcuno gli crede…
    La storia dei veleni, dei ricatti e delle denunce, si ripete, e l’artefice rimane sempre lo stesso e l’obbiettivo rimane sempre uguale: “spaventare i cittadini”.
    Domenica è stata scritta un’altra pagina nera della storia politica di San Giovanni Incarico, di tutto si è parlato fuorché di politica. Mi sarei aspettato un’altra impostazione dal Sindaco, invece di inveire su questioni personali, tra l’altro risalenti a più di venti anni fa, un confronto scontro, anche aspro, sui vari temi (il debito pubblico, la questione ambientale, i depuratori, il conflitto di interessi la trasparenza amministrativa, l’innovazione tecnologica, la raccolta differenziata.., le tasse.., e la questione del lavoro – come creare lavoro vero con le risorse messe a disposizione dei comuni e delle unioni dei comuni…)
    Invece nulla di tutto questo.. , solo bassa politica indegna di una contesa elettorale…, inviterei i cittadini a riflettere bene su cosa fare.. e chi votare ..
    L’altra lista, con tutte le sue limitazioni e la non completa rappresentatività del corpo elettorale, almeno gli insulti e le denigrazioni personali non li fa e finora ha posto solo ed esclusivamente questioni politiche e di merito…
    Purtroppo le liste messe in campo sono due e i candidati sono questi.
    Il paese non offre di meglio e la colpa della non politica Sangiovannese non può essere attribuita solo a chi oggi è sceso in campo.. tutti i cittadini e i giovani di questo paese dovrebbero farsi un bell’esame di coscienza…
    Mettere tutto sullo stesso piano, astenendosi o annullando, può essere solo un alibi per non cambiare effettivamente le cose nel nostro paese…

    • Umberto Zimarri

      Devo correggerti Pasquino, se sono stati scritti i nomi nell’articolo è perchè sono stati detti pubblicamente nel comizio, altrimenti non ci saremo mai permessi di utilizzarli.

      • certo che i nomi li ha fatti, ma non in maniera eplicita in quel contesto…, anche Salvati non ha avuto coraggio a dirlo in maniera diretta… ci sono le registrazioni ed esse parlano chiaro…

    • Matteo

      sui vari temi si è fatta ancora meno chiarezza secondo me…
      per esempio io ricordo che nelle interviste di qualche tempo fa è stato detto che “Noi abbiamo 5 depuratori realizzati dal Comune che l’Acea non fa funzionare”…e che comunque c’era un contrasto tra comune e acea per quanto riguarda la responsabilità su “l’attivazione dei depuratori”….ora nel comizio si è parlato di un finanziamento per il sistema fognario di san cataldo che verrà usato per far funzionare anche i depuratori…ora la domanda sorge spontanea chi è responsabile di questi benedetti depuratori??….no perchè io sinceramente ancora non l’ho capito.

  9. PiccolaIena

    La questione depuratori ha lasciato perplessa anche me. Ascoltando i vari comizi che si sono susseguiti, anche prima dell’inizio della campagna elettorale,la responsabilità riguardo l’attivazione dei depuratori è stata oggetto di continui rimbalzi…Responsabilità della società o responsabilità del Comune?
    L’argomento secondo me riveste un’importanza fondamentale per il nostro territorio e meriterebbe maggior trasparenza e linearità.

  10. Riflettendo su questo articolo e su altri che riguardano sempre il tema elettorale, noto che, spesso, si parla, si ragiona, si discute animatamente su questioni e/o problemi del nostro paese senza che nessuno sappia davvero la verità… e perchè succede questo ? Perchè forse manca la trasparenza, manca la pubblicazione di documenti pubblici, il Comune è dei cittadini e tutti dovremmo essere al corrente di tutto ciò che svolge una amministrazione, nel bene e nel male, dovremmo anche sapere tutto dell’Unione dei Comuni, non è di una persona l’Unione, è di tutti i cittadini che ne fanno parte, e anche io vorrei sapere, visto che la legge dice che potrei/dovrei sapere… tutto quello che succede nella gestione dell’Unione dei Comuni, bilanci, statuto, ecc. ecc. come spende i nostri soldi, come amministra e chi ammninistra tutti quei soldi che arrivano dai finanziamenti statali. Purtroppo ci troviamo, tra pochi giorni, a dover scegliere chi dovrà amministrare il nostro Comune per i prossimi cinque anni senza sapere effettivamente qual’è la vera situazione del Comune e, a questo punto, anche dell’Unione dei Comuni.
    Ieri nel comizio in piazza Falcone e Borsellino, Carlo Di Santo, ha rimarcato il fatto che, più volte, i consiglieri di minoranza hanno dovuto inotrare richiesta scritta per avere copia dei bilanci… signori questa secondo me è anarchia bella e buona, i bilanci del Comune e dell’Unione dovrebbero essere pubblicati sul sito web dei rispettivi enti… è la legge trasparenza che lo dice… (se non sbaglio qualcuno ha anche pubblicato un link a riguardo su un altro articolo de L’Indifferenziato). Quello che proprio non riesco a capire è perchè il Sindaco Salvati, che ha la possibilità di dimostrare con gli atti pubblici tutto il suo buon operato da quando amministra il paese, spreca in continuazione fiato e tempo, con tutte le relative conseguenze…, per spiegare a parole quello che ha fatto di buono per il paese. A questo punto devo dedurre che tra gli atti e le parole o “chiacchiere” (dipende dai punti di vista!) ci sono tante differenze…

    Luca Corsetti (di San Cataldo…)

    • x luca corsetti
      sono d’accordo. credo che sia evidente la riluttanza dell’attuale sindaco ad ottemperare alle disposizioni della legge 69/2009, basti pensare al singolare albo pretorio on line presente sul sito istituzionale del nostro comune, consultandolo si ha l’impressione che l’attività amministrativa si concentri quasi esclusivamente alle pubblicazioni di matrimonio! mentre di quelle due o tre delibere -rigorosamente irrilevanti- possiamo ammirare solo il frontespizio.
      oltretutto ancora non è attiva la sezione “Trasparenza, valutazione e merito”… c’è persino sul sito del comune di campodimele (850 abitanti!!!)
      a quanto pare gli atti PUBBLICI continuano a rimanere segretissimi, chissà perchè?!
      in ogni caso non posso dire che la minoranza abbia fatto un buon lavoro di minoranza; tutti i consiglieri hanno il diritto di ottenere ogni informazioni utile all’espletamento del proprio mandato (art. 20 regolamento accesso agli atti)
      http://www.comunesangiovanniincarico.fr.it/public/doc/accesso_atti.pdf
      sarebbe come andare a caccia senza il fucile, e considerato il grave diniego sulla questione documenti bilancio, perché non denunciare un tale abuso presso le autorità competenti, evitando di fingere di aspettare la manna dal cielo? perchè non fare un po’ di casino? in fondo si trattava di rivendicare un diritto fondamentale.
      attraverso questo atteggiamento di fatale rassegnazione, dal mio punto di vista, non hanno fatto altro che rendersi complici dell’amministrazione salvati.
      non a caso durante il comizio del 22 aprile hanno ricevuto un pubblico elogio da parte di quest’ultimo.
      eh queste sono soddisfazioni…
      invece per me è una figura di merda.

  11. in questi giorni sto cercando di farmi una idea della situazione, e mi sto divertendo a sentire con attenzione quello che i candidati dicono nelle piazze, con tanta speranza vado a sentire le loro ide ed i loro programmi, ma, purtroppo nulla. Questo è il vero male! Sono solo capaci di insultarsi l’uno con l’altro, cìò fa solo male a tutto il paese e a noi giovani. Vedi Luca, non devi sottolineare che sei di San Cataldo, ma basta semplicemente dire che sei di San Giovanni Incarico, sembra una banalità ma è fondamentale visto che io non abito a san Cataldo e cinque anni fa ti ho dato il voto.
    Tra le due liste c’è un evidente conflitto personale, scarse idee e confronto, son concorde con i precedenti commenti, c’è un solo candidato che sta facendo la differenza, parla senza offendere nessuno e propone idee, speriamo che continui così e che, Paolo Fallone, non si faccia coivolgere da questi politici senza idee, speriamo che abbia la forza di concretizzare quello che dice, perchè tra gli elechi dei candidati mi pare sicuramente il più credibile.
    Ciao a tutti, grazie della possibilità che mi date e speriamo che tutto migliori.
    Federica (di San Giovanni Incarico)

  12. Andrea Lombardi

    Diffidate gente……………diffidate……………..
    Guardiamoci intorno e togliamoci le fette di prosciutto dagli occhi…………….
    Vedo tanti complimenti ad una persona ma se è così come lo vedete perchè ha scelto di allearsi con Salvati?
    Io non appoggio una persona se non ne ho stima o se non mi rispecchio in lui quindi……………………..

    • Matteo

      Andrea non preoccuparti affermare che “Devo dire che l’unico intervento costruttivo mi è sembrato quello di Paolo Fallone” non vuol dire di certo che io appoggi Paolo Fallone se poi non mi sento rappresentato dal candidato a sindaco. Ho apprezzato comunque il suo intervento in quanto penso sia stato l’unico a spiegare cosa intende fare in questi anni non sprecando tempo con insulti vari. Vedremo poi se saprà portare avanti quanto detto.

      • Andrea Lombardi

        Se è per questo anche io non ho nulla di personale con Paolo Fallone, anzi in passato ho anche collaborato con lui. Ma 5 anni fa mi ha personalmente dichiarato che “QUESTI STANNO FACENDO SCHIFO……SI STANNO A MANGIA’ TUTTO!” (riferendosi all’Amministrazione Petrucci)
        Ora perchè allora calvalca il carro di Salvati se è di così buoni propositi?
        Che cosa ha fatto di diverso Salvati da quelli che lui definiva in quel modo?
        Penso che la minestra sia stata la stessa e chi partecipa a quella lista non può avere la mia comprensione, anche se ha i migliori propositi del mondo. (Per carità , magari venissi smentito con il tempo!)
        La cosa più importante è la libertà di espressione e di pensiero; mai essere succubi di qualcuno o sentirsi obbligati a compiere azioni non espressamente volute!.
        Personalmente SONO STATO, SONO E SARO’ SEMPRE UNA PERSONA LIBERA!

  13. Federica,
    ho puntualizzato scrivendo “di San Cataldo …” solo per essere sicuro che sia i moderatori che i lettori sapessero chi effettivamente ha scritto il commento perché a San Giovanni siamo in tre con lo stesso nome e cognome ! Tranquilla solo per questo … e comunque approfitto per ringraziarti del voto delle ultime elezioni ! Mi dispiace che non ho potuto “far valere” il tuo voto.

    Complimenti ad Andrea Lombardi per la …. LIBERTÀ !

    Luca Corsetti

  14. Simone Casinelli
    Simone Casinelli

    Dopo quasi un anno qualcuno scrive commenti con NOME E COGNOME. Grazie a voi, e spero che il vostro gesto sia da esempio per tutti. E dico per TUTTI.

  15. E cosa NON avrebbe fatto Salavti di diverso dall’Amministrazione Petrucci?? Adesso attendo una risposta all’altezza delle dichiarazioni che fai Luca… infondo, quel che affermi è che la solfa sia sempre la stessa (ora ed allora)… se così è, saprai dirmi in cosa le due Amministrazioni si sono eguagliate, giusto??
    Io amo molto leggere L’indifferenziato, mi appassiono ai vari commenti, discussioni e mi pare evidente di come in molti abbiano espresso il desiderio di avere qualcosa di nuovo per questo paese… Leggo poi quest’articolo e vedo che forse qualcosa di nuovo c’è, anzi, qualcuno direi, uno che si tira fuori da scaramucce di ogni sorta e che pare tiri dritto per la sua strada… questo è quanto mi pare aver dedotto dai vari commenti… e cmq è proprio lì che arrivano commenti di coloro che addirittura ci dicono di diffidare da questo “cattivone” colpevole di voler apportare novità e coadiuvare con una Amm.ne che da sempre porta avanti un paese rendendolo bello, perchè credetemi San Giovanni è bello (in tutto)!
    Mi perdonerai se dico che è un pò esagerato parlare di libertà, ma siamo su un sito pubblico, cosa vuoi che vi sia di più libero della libertà d’espressione ovviamente scontatissima dato che i lettori hanno la possibilità di poter lasciare un proprio commento?
    Io eviterei di farmi ambasciatore di libertà…ma…giusto, sei libero e quindi tu fai quel che vuoi…!!!

    • La domanda era rivolta ad Andrea, chiedo scusa per aver confuso i nomi.

      • andrea lombardi

        cara Morgana anche se non so nemmeno chi tu sia visto che ti firmi in questo modo, voglio risponderti esortandoti a frequentare di piu’ il comune ed a verificare di persona la situazione. Vedrai che per andare al primo piano dovrai citofonare e dire chi sei. Non solo. Nell’ufficio affari generali c’é un cartello che dice ai dipendenti di farsi dire chi é al citofono e di avvertire subito l’ufficio affari generali…….almeno quando c’era Petrucci potevi liberamente andare negli uffici……forse perché non c’era nulla da nascondere. A Luca Corsetti vorrei dire che non ho capito il messaggio in merito alla LIBERTA’. Io mi ritengo libero ed il mio messaggio era rivolto a chi, pur di far carriera, é disposto a qualsiasi cosa. Era rivolto anche a chi oggi si candida con Salvati e alle provinciali faceva i voti contro Salvati. Per la serie viva la coerenza!

  16. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    Di belle parole,tra un insulto e l’altro,ne abbiamo sempre sentite.Ai buoni propositi c’abbiamo sempre creduto,o per lo meno hanno sempre provato a impiantarceli in testa.Ma le parole volano via a scrutinio chiuso.Io spero che chi di bei concetti si distingue nei comizi riesca,o gli sia permesso,di metterli in atto.La prima cosa che mi aspetterei(pur sapendo che trattasi di utopia)da questa nuova mentalità è far si che il comune sia di libero accesso e che diventi un ‘palazzo di vetro’ così come dovrebbe essere(per legge),e non come è attualmente:una camera segreta ,manco ci fossero i servizi segreti dentro.

  17. Andrea,

    mi è piaciuto molto il tuo commento e in modo pericolare l’ultimo discorso in merito alla libertà !!! 😉

    Ciao

  18. Ciao Andrea, hai scritto in un sito pubblico pertanto chiunque può leggere e rispondere a quanto dici, non credo si debba necessariamente pubblicare la propria carta d’identità… ma se tu pensi che farlo sia sinonimo di libertà ti lascio la tua bella convinzione. Comunque descrivi il comune come un campo minato, anzi, mi fai pensare alla “Corazzata Potemkin” e francamente mi viene da sorridere…cosa c’è di male nel doversi presentare prima di poter accedere ad un determinato ufficio che tra l’altro ha anche giorni preposti a ricevere il pubblico? se non erro tutti gli Uffici che offrono servizi quotidiani ai cittadini si trovano al piano terra e sono di liberissimo accesso. Salire al primo piano si può, presentandosi, qual è il male??
    Dimmi Andrea, ti è mai capitato di andare in una stazione ferroviaria? Sai, ci sono degli Uffici in cui si danno info al pubblico, in realtà per info più specifiche si deve spesso andare all’interno, ma solo dopo esser passati dal primo sportello… si parla di banali info riguardanti magari titoli ed orari di viaggio! quindi, perchè stupirsi se per entrare in Ufficio comunale in cui si svolgono lavori di una determinata importanza ci si deve presentare? Ti piacerebbe svolgere il tuo lavoro mentre accanto a te si svolge un eterno via-vai? Sai bene che questo sarebbe il risultato se vi fosse questa possibilità; troppo facile pensare ed affermare che lo si fa per nascondere qualcosa! Mi sembra della spicciola demagogia.
    Comunque i tuoi messaggi avevano suscitato in me curiosità per altri motivi che ho tramutato in domande nel precedente messaggio e a cui tu non hai risposto. Parlare di un citofono non è una risposta, non alle mie domande!
    Insomma, quanto si desiderano cambiamenti a San Giovanni?
    e soprattutto quanto li desideri tu che critichi le Amm.one Salvati e Amm.ne Petrucci pur avendo un parente in passato candidato con quest’ultimo?

    • certo che il geniale parallelismo tra la stazione ferroviaria (società PRIVATA) e l’ente locale comune (PUBBLICA amministrazione) è proprio una grande cazzata… oltretutto un conto è parlare di ordine e sicurezza, aspetto del tutto legittimo in ogni ambiente lavorativo e non, un altro conto è la mesta condizione dei viandanti costretti ad attraversare, loro malgrado, gli universi paralleli dell’edificio comunale, sembra fantascienza.
      senz’altro avresti fatto una figura più degna se avessi omesso la parolina magica “demagogia”, è davvero tragicomica!
      comunque visto che, dall’alto dei tuoi piani, hai posto diversi quesiti ad andrea, approfitto per rivolgerne un paio anche a te; hai scritto “troppo facile pensare ed affermare che lo si fa per nascondere qualcosa!” e non ho motivo di dubitarne, ma allora perchè c’è tutto questo riserbo sugli atti pubblici? perchè, come ha già scritto luca corsetti nei precedenti commenti, l’amministrazione non rispetta le norme in materia di trasparenza amministrativa? perchè il sito istituzionale del comune non ha una banca dati aggiornata di documenti ufficiali importanti, contravvenendo così alle disposizioni legislative?
      naturalmente non è a causa di un deficit di risorse umane, del resto come potrebbe con più di trecento collaboratori?!
      saluti

      • Ciao Qfwfq, capisco che lo scritto sia a volte facilmente interpretabile e capisco quindi come tu possa non aver compreso quello che io cercavo di dire. Non facevo un paragone fra la “stazione ferroviaria” e il Comune bensì parlavo di come ci si possa trovare ad affrontare più step prima di risolvere un problema o una questione di minore entità, rispetto a questioni che si affrontano all’interno di un comune, come potrebbe essere il rimborso di un biglietto di viaggio. Tutto lì. Il concetto era di facile comprensione, ma tu sei andato talmente tanto oltre che mi viene da pensare che un genio c’è davvero qui: sei tu!
        Devo poi deluderti in merito alle domande che mi poni per la quali io non ho risposta io non ho mai avuto necessità di consultare atti pubblici ma mi pare piuttosto ovvio che ciò debba avvenire mediante richiesta. Tu, mi sembri di certo più ferrato di me in materia, quindi porti qui una tua esperienza personale?ovvero, hai mai fatto richiesta per averne e ti sono stati negati?
        Voglio inoltre chiarire che le domande che ho rivolto da Andrea non avevano proprio nulla a che vedere con quello di cui noi stiamo discutendo; io avevo solo curiosità di capire quanto si desiderino cambiamenti a San Giovanni e poichè lui mi sembra piuttosto critico nei confronti dell’esponente che, qui, sembra aver riscosso anche un certo successo, se aveva visto magari in altri candidati possibilità di cambiamento. Ad esempio, nella lista numero 2, c’è un ragazzo giovanissimo candidato e, devo dire una persona molto carina e discreta, lui potrebbe rappresentare una possibilità di cambiamento?why not?
        Però mi piacerebbe ascoltare anche la tua opinione e quella di tutti i lettori che vorranno intervenire.
        Ah, a breve, ho l’esame di grammatica italiana e pensavo che potresti impartire qualche ripetizione a questa povera fanciulla che a quanto pare fa un uso improprio della lingua italiana. Però, prima, mi spieghi il significato del termine “demagogia”?
        I miei saluti e con un sorriso, io sono solo una lettrice curiosa a cui piace poter avere dei confronti costruttivi pertanto, non inghiottirlo quel pezzettino di mela avvelenata che stai masticando!:-)

        • cara fanciulla curiosa, non era necessaria la parafrasi del tuo post precedente, in realtà, sono andata intenzionalmente oltre non perchè io sia un genio (non ho creato nulla), bensì per emulare la tua sottile tecnica da paraculo, ma a quanto pare, non sono riuscita a raggiungere i tuoi alti livelli visto che mi domandi, rigirando spudoratamente la frittata, se mi siano mai stati negati dei documenti…io ho parlato di albo pretorio ON LINE, banca dati di atti pubblici che tutti i cittadini, in ogni tempo e luogo, avrebbero il diritto di consultare attraverso il web senza farne alcuna richiesta.
          non si tratta di una concessione dall’alto ma di una disposizione regolata dalla legge nazionale.
          per quanto riguarda il tuo esame di grammatica, non vale la pena spendere denaro per ripetizioni private, magari potresti seguire gratuitamente qualche corso di lingua italiana insieme ai ragazzi della casa famiglia gestita dall’unione di comuni antica terra di lavoro.pensaci.
          ciao ciao

          • Qfwfq che piacere risentirti, sei così dolce e piacevole da leggere e poi hai anche ottimi consigli da dare, che dire: menomale che ci sei!
            Io alle tue domande ho risposto come potevo, se poi il fatto che non abbia una risposta in merito o meglio conoscenza ti disturba, dovresti rapportarti solo con persone che si occupino di diritto. Il mio rigirare la frittata, come lo definisci tu, era solo un esortarti a spiegare a noi lettori come mai conosci così bene l’argomento, pensavo per esperienza personale ma, a quanto pare, nemmeno tu di risposte ne hai.
            Quindi di personale pare che ci sia solo un “grande amore” fra te e chi inutile dirlo…
            Direi che a questo punto stiamo parlando del nulla!
            Nemmeno le ripetizioni vuoi impartirmi… accidenti! Però ti ringrazio per il bel consiglio che terrò presente, chissà che non raggiunga i tuoi livelli di saccenza ed anche saggezza, si!

  19. Umberto Zimarri

    Oltre a collaborare e scrivere nell’Indifferenziato, ho il piacere di poter fare l’istruttore nella scuola calcio del paese.Siccome questa assurda diffamazione continua volevo chiarire e ribadire come sono andate le cose riguardo la fantomatica denuncia. 1) NON è STATO DENUNCIATO NESSUN BAMBINO. 2) é stato fatto semplicemente un esposto contro una società di Ceprano che ha avuto un comportamento poco conoscono e secondo noi irregolare. L’esposto è stato fatto alla PROCURA FEDERALE DELLA FIGC.Offendere in questo modo il lavoro quotidiano che tutti i collaboratori svolgono, è francamente inaccettabile.

  20. Per Andrea:
    da come parli sembra che tu non ci sia mai stato al Comune di San Giovanni… Per varie questioni ci sono andata, anche al primo piano come dici tu… e sinceramente non è che ho trovato qualcuno con il fucile in mano che mi ha fatto il terzo grado…. mi hanno solo chiesto chi ero e in quale ufficio dovevo andare…. Mi sembra giusto e logico…. poi se vogliamo far diventare il comune come un bar… basta che ce lo dici…. In tutti gli uffici pubblici e non in cui sono stata mi sono sempre dovuta presentare… e non penso che questo sia un modo, da parte dell’attuale Sindaco, di nascondere le cose….

    • Andrea Lombardi

      PER LORY:
      Sul Comune PURTROPPO ci vado spesso.
      Se per te è normale trovare una porta chiusa da suonare in un comune, ti invito a venire con me negli altri “BAR” della provincia di Frosinone così potrai notare le differenze.

      PER MORGANA:
      Non solo avevo un parente nella Lista Petrucci (MIO PADRE) e potevi anche scriverlo visto che sei informata, ma ho anche MIO SUOCERO nella Lista n. 2 di questa tornata elettorale. (PENSA UN PO’)
      Ma questo non significa che io sia libero di criticare il modo di fare opposizione a San Giovanni o non sia libero di stare a casa a giocare con mia figlia anche se in piazza c’è mio suocero a fianco del candidato a Sindaco. Questa si chiama LIBERTA’.
      Quanto alle critiche che ho rivolto all’esponente che tu dici abbia riscosso successo, non ho alcun problema a dire che avrei preferito averlo visto con un suo movimento indipendente, all’interno del quale far valere la sua persona ma questi sono miei pensieri non è “Vangelo”. E comunque ho anche precisato di non avere nulla di personale e di aver anche collaborato con lui in passato.
      Ben vengano giovani con voglia di cambiare le cose! Criticare dall’esterno, lo so, è facile ma penso che siamo in libertà ed esprimere un parere penso sia legittimo.

      Il mio desiderio di cambiamento è soltanto quello della TRASPARENZA. A prescindere da chi sia ad amministrare vorrei soltanto avere TRASPARENZA.
      Fatevi un giro sui siti internet dei comuni della Provincia e vedrete che ci sono tutti i documenti a libero accesso. Questo è quello che vorrei, mi accontento di poco.

      Però, se questa è demagogia, (anche se non conosco poi così tanto il significato) chiedo scusa a tutti ed a Simone Casinelli se sto “inquinando” con i miei pensieri questo spazio.

      Chiudo esprimendo il mio rispetto per i commenti che mi sono stati rivolti, ma non posso certo esprimerne condivisione. Daltronde questa è democrazia.

      • Sono informata perchè m’interesso alla politica tendenzialmente sempre ed ancor più quando le elezioni sono prossime. Quindi, si, sapevo sia della candidatura di tuo padre sia della candidatura attuale del suocero ma non era necessario precisare quali legami di parentela vi legassero, io intendevo sapere come mai tanto astio verso l’Amm.ne Petrucci quando poi, proprio tuo padre era candidato con esso!
        Quanto al discorso in merito al candidato che riscuote successo, non è un mio pensiero bensì quanto letto nei vari articoli e in tutta sincerità a me fa piacere che vi sia qualcuno che possa uscire fuori dalla “solita” politica degli insulti e tirare dritto verso nuovi obiettivi.
        Continui a precisare che non hai nulla contro di lui eppure hai fatto delle citazioni ed affermazioni decisamente forti e volte, secondo me, a conquistare la fiducia di quei lettori che proprio in lui vedono possibilità di cambiamento.
        Tra l’altro, 5 anni fa, come tu ben stesso sai, Salvati si schierò fortemente contro Petrucci quindi, presentarsi oggi accanto a Salvati significa non condividere l’operato di Petrucci, pertanto, c’è coerenza fra parole e gesti.Paradossalmente, quella citazione favorisce la posizione del candidato anche se non era nelle tue intenzioni.
        Comunque, caro Andrea, a me non interessa fare propaganda a favore o a sfavore di nessuno e le mie critiche s’insinuano laddove, non condividendo il pensiero, ma rispettandolo come tu stesso hai precisato, trovavo qualcosa da “ridire”.

        • Il mio non è astio verso l’Amm.ne Petrucci. Ho soltanto voluto dire che secondo me non c’è stata una opposizione adeguata rispetto alle preferenze che aveva avuto la lista Petrucci. E francamente anche se si candidò mio padre in quella lista mi sento di dire che il mio voto non è stato rappresentato.
          Volevo infine chiarire una cosa:
          le mie affermazioni e citazioni non vogliono certo conquistare la fiducia di nessuno.
          Chiedo scusa se ho potuto ferire qualcuno ma purtroppo sono un tipo impulsivo.
          Se il mio scrivere in questi giorni viene visto come modo di screditare qualcuno o “fare voti” per altri non scriverò null’altro. I voti non gli ho chiesti mai a nessuno, nemmeno per mio padre perchè non ho mai condiviso le visite casalinghe in tempo di elezioni.
          Non era mia intenzione offendere nessuno; esprimevo soltanto un mio stato d’animo e dei miei pensieri.
          ANDREA LOMBARDI.

          • Mirco Zurlo

            Andrea, io (e non solo io) che faccio parte de L’indifferenziato, non ho mai pensato che i tuoi commenti sono finalizzati a far voti a qualcuno o a toglierli a qualcun’altro. Sono tue opinioni, tuoi pensieri che hai fatto bene ad esternare, secondo me. Non c’ho trovato nulla di offensivo verso nessuno, anzi credo che abbiano stimolato una discussione interessante, quindi mi auguro che tu decida di continuare a commentare e a esprimere le tue idee (che possono essere condivise o meno, ma questo è un altro discorso).

  21. Per Luca Corsetti (di San Cataldo..):
    nel commento in cui dici:”Ieri nel comizio in piazza Falcone e Borsellino, Carlo Di Santo, ha rimarcato il fatto che, più volte, i consiglieri di minoranza hanno dovuto inoltrare richiesta scritta per avere copia dei bilanci…” non sono riuscita a capire se il tuo stupore derivi dal fatto che si debba fare richiesta per avere copia dei bilanci comunali…. o meno….

    • Lory,

      a parte il fatto che, non sapendo chi sei, non dovrei nemmeno considerare la tua domanda, io rispondo con piacere ad una persona, non a chi si nasconde dietro ad nick name… e poi potrei evitare di risponderti perchè se leggi bene il mio primo commento trovi la risposta alla tua domanda … però, siccome scrivere non costa nulla, soprattutto se lo devo fare per rimarcare qualcosa di poco trasparente che avviene sul nostro comune, ti rispondo:
      si, sono rimasto stupito dal modo in cui il nostro Sindaco LIMITA l’espletamento delle funzioni di consigliere a chi è stato incaricato dal popolo (anche se in opposizione) a far parte dell’amministrazione comunale. Va rispettata anche la scelta politica del popolo che ha mandato i suoi rappresentanti in opposizione, il Sindaco è Sindaco anche di quelle persone non solo di chi lo ha votato. Se poi vogliamo fare un discorso prettamente burocratico o legislativo, rammento a te e al nostro Sindaco che delibere, bilanci e comunque tutti gli atti pubblici, sia del Comune che dell’Unione di Comuni, DEVONO ESSERE pubblicati sul sito web dell’ente (D.M. 26 aprile 2011 pubblicato su G.U. 1 agosto 2011 http://www.bosettiegatti.com/info/norme/statali/2011_dpcm2604_pubblicazioni.htm)
      Se invece vogliamo parlare in termini di “puro chiacchiericcio di campagna elettorale”, ti dico che se ad ogni comizio si ricorda al Sindaco di questa sua mancanza o omissione, e poi puntualmente nei suoi comizi parla di tutto tranne di questo… beh, devo pensare che se gira al largo da questo discorso lo fa perchè non gli conviene affrontarlo…
      Da questo atteggiamento mi viene spontaneo citare un vecchio detto: “quand gl’asin non vo’ bev… è inutil che fischi !!!” traduco in italiano qualora tu non abbia recepito il messaggio in dialetto … “quando l’asino non vuol bere è inutile che fischi…”

  22. Come sempre la politica sottovaluta chi va a votare..le persone si informano..leggono giornali e si confrontano in rete!non condivido l’idea dell’anti politica,quindi andate a votare!un piccolo consiglio all'”indifferenziati” non pubblicate commenti anonimi e ponete un limite di caratteri per i commenti!

    • Simone Casinelli
      Simone Casinelli

      Grazie Noemi, i tuoi consigli erano già in discussione da tempo per colpa di qualche utente “indisciplinato”.

  23. salve ragazzi….appello a chi non vuol votare
    o un bel giochino da proporvi:
    diamo tutti un voto a ROCCO RENZI!!!
    alla prossima vi spiego il motivo.
    dimenticavo: io non sono ROCCO RENZI

  24. Andrea Lombardi

    Chiedo scusa per la contraddizione rispetto a quanto ho affermato qualche giorno fa, in merito al fatto che non avrei più scritto nulla, ma rileggevo con più calma alcuni messaggi e riporto in calce la parte finale di quello di “MORGANA” rivolto a me del 27/04:
    “Io eviterei di farmi ambasciatore di libertà…ma…giusto, sei libero e quindi tu fai quel che vuoi…!!!”
    Il sottoscritto è ambasciatore solo del SUO pensiero …tu forse di SARCASMO! La tua di libertà, invece, è quella di celare la tua identità dietro un nomignolo???
    Come siamo bravi a giudicare nascondendoci dietro un dito!!!
    ANDREA LOMBARDI (o forse dovrei firmari MORGANO)

    • Ciao Andrea, io ho semplicemente preso spunto da quello che scrivevi per porti delle domande e trarre poi delle conclusioni, mie e personali!Scrivevi una cosa ma non l’affermavi fino infondo quindi, il sottolinearlo ti ha infastidito e se il modo di evadere da tale discorso è il parlare del mio nomignolo, così come lo definisci tu, ben venga…dimmi, cosa non ti piace???ahahhahahhahahah
      concludo ma, dimmi una cosa, sei sicuro che tu sia più libero di me solo perchè ti firmi con nome e cognome??
      dimentichi una cosa fondamentale: chiunque qui può scrivere!!!Potrei firmarmi con qualsiasi nome e cognome e non dire il vero!

      • Andrea Lombardi

        Mi sembra riduttivo nei confronti degli altri continuare a ribatterci su questo sito, anche se vedo che la cosa ti crea ilarità e risate…..quindi sono contento, così inizi la giornata con un sorriso!
        Sul mio concetto di libertà pensala come meglio credi….rispetto il tuo e il pensiero degli altri e le mie, come le tue, sono semplicemente considerazioni PERSONALI che i ragazzi dell’Indifferenziato hanno permesso di esprimere liberamente e alle quali tutti possono controbattere.
        Buona giornata!

      • PiccolaIena

        Ci tengo a precisare che qualora vengano postati commenti firmati, L’Indifferenziato provvede a verificare quanto prima la veridicità della firma,contattando il presunto interessato prima dell’approvazione. Quindi non potresti firmarti con qualsiasi nome e cognome.

  25. Vedete, vi sono tre tipi di vigliacchi al mondo: i vigliacchi ingenui, convinti cioè che la loro vigliaccheria rappresenti la più alta nobiltà, i vigliacchi vergognosi, cioè quelli che si vergognano della propria vigliaccheria, avendo tuttavia l’intenzione di continuare a essere vigliacchi, e infine i vigliacchi puro sangue.
    I popoli non dovrebbero temere i propri governi: sono i governi che dovrebbero temere i propri popoli……

    chi vuol capire capisca……….

  26. La politica? Non ci credo…..
    …io credo nelle rovesciate di Bonimba, e nei riff di Keith Richards. Credo al doppio suono di campanello del padrone di casa, che viene a prendere l’affitto ogni primo del mese. Credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finché non si sta in piedi. Credo che un’Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa. Credo che non sia tutto qua, però prima di credere in qualcos’altro bisogna fare i conti con quello che c’è qua, e allora mi sa che crederò prima o poi in qualche Dio. Credo che se mai avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con trecento euro al mese, però credo anche che se non leccherò culi come fa il mio caporeparto difficilmente cambieranno le cose. Credo che c’ho un buco grosso dentro, ma anche che, il rock n’roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici ogni tanto questo buco me lo riempiono. Credo che la voglia di scappare da un paese con tremila abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddie Merckx. Credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.

  27. Simone Casinelli
    Simone Casinelli

    Si bel film Radiofreccia! Ma secondo me ci sono milioni di citazioni migliori sull’argomento.

  28. simò ma io l’ho messa apposta x uscire dall’argomento,x salleggerire un po le polemiche…anzi in realtà l’ho messa solo xke cita,tra le altre cose,della magica INTER!! mannaggia forse ora avrai capito ki sono….ihihih!!
    ci vediamo presto!!!!!
    red passion

  29. loscemodelvillaggio
    loscemodelvillaggio

    Ieri si è assistito a un vero cabaret.Davvero sembrava di essere davanti alla tv a guardare zelig.Se le intenzioni dei futuri governatori di questo paese sono quelle di far ridere allora sono sulla strada più giusta.Come sempre.

    Tra l’altro l’unico che ieri ha parlato in italiano non è nelle liste.(E nonostante ciò ha tenuto banco per un’oretta circa).
    Ora lo si può ben dire,comunque vada sarà una Vergogna.
    ‘E ve lo dico con educazione e delicatezza:prendetevela nel culo!!’ come disse Manfredo.

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*