Home / Sport / Verso Londra 2012: LA PALLANUOTO

Verso Londra 2012: LA PALLANUOTO

Olimpiadi l'indifferenziatoUn po’ di storia. La pallanuoto trova le sue origini in Inghilterra e in Scozia, alla fine del XIX secolo. Originariamente la pallanuoto fu una competizione esclusivamente maschile. Le prime partite si giocarono fra i galeotti che venivano portati a lavarsi nel mare e nei fiumi, e successivamente si estese a mostre, festival e fiere delle contee. Nel 1888 si disputò il primo campionato ufficiale, quello inglese. La prima comparsa ai Giochi Olimpici avvenne nel 1900.

Regole e competizioni
La pallanuoto è uno sport di squadra acquatico. Una partita di pallanuoto vede affrontarsi due squadre, ognuna composta da sette giocatori. Gli atleti nuotando devono scagliare con le mani un pallone il maggior numero di volte possibile nella porta avversaria (i giocatori hanno l’obbligo di toccare la palla obbligatoriamente con una mano sola, tranne il portiere). Ogni volta che ciò avviene si effettua un punto. Al termine dei quattro tempi di gioco la squadra con il maggior numero di punti è proclamata vincitrice. La durata di una partita è di quattro periodi, ognuno di otto minuti effettivi. I giocatori durante una partita di pallanuoto indossano un abbigliamento specifico. Sul capo portano una cuffia chiamata gergalmente anche calotta o calottina, la quale permette all’arbitro di identificare i giocatori e la loro squadra di appartenenza e quello di proteggere gli stessi atleti.. I pallanuotisti indossano il costume a slip, mentre le omologhe femmine il costume intero. Solitamente i costumi riportano il logo o i colori societari. Gli atleti, per via del grande agonismo che è presente in questo sport, indossano per regolamento sopra il primo un ulteriore costume, chiamato copricostume; ciò a causa dei frequenti contatti con gli avversari, dove accade spesso che il proprio marcatore si aggrappi al costume.
CAMPO DI GIOCO. In partite ufficiali il campo deve essere conforme alle norme FINA. Nella pallanuoto maschile la distanza tra le due linee di porta deve essere compresa tra i 20 e i 30 metri. Il campo deve essere largo almeno 10 metri e non superare il limite di 20 metri. Per le partite femminili, invece, il campo deve essere lungo 25 metri e largo 17 metri. Nelle competizioni FINA il campo per le squadre maschili deve essere lungo 33 metri e largo 20 metri, mentre per le squadre femminili le dimensioni del campo restano invariate. Per le partite di entrambi i sessi l’acqua deve avere una profondità minima di 1.80 metri in tutti i punti della piscina.
LA PALLA. presenta una superficie molto ruvida, pesa 400-450 grammi.

I RUOLI. Sono 5 : Portiere, difensore, attaccante, centrovasca e centroboa. La disposizione tipica della pallanuoto è un semicerchio.
FONDAMENTALI NUOTATA:
1) TRUDGEON( gambe rana più stile libero), o nuotata a forbice, fondamentale per la partenza;
2) A BICICLETTA ( per mantenere il corpo fuori dall’acqua in posizione verticale);
3) A DORSO ( utilizzata per il ritorno in difesa);
PASSAGGIO:

1) SULLA MANO; 2) SULL’ ACQUA.

TIRO: fondamentale il cui fine è quello di mandare la palla in rete. Esistono vari tipi di tiro: classico, a schizzo, a colonnello, a palombella.

 

 

Verso Londra 2012: LA PALLANUOTO
Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Virgola

Virgola

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.