Home / Attualità & Economia / Rc in aumento per auto e autocarri: ecco le novità

Rc in aumento per auto e autocarri: ecco le novità

Le compagnie assicurative aumentano le tariffe ogni anno, a scapito dei consumatori. Le ragioni di questi aumenti sono diverse, anche se tendono ad incolpare prevalentemente le false denunce, utilizzate da alcuni per incassare soldi facili dalle compagnie.
Negli ultimi vent’anni, i rincari sono stati davvero notevoli, arrivando a sfiorare un aumento percentuale del 250%. Cifre che costringono la gente a sacrifici, ed in alcuni casi a girare con tagliandi contraffatti, scaduti, o addirittura senza nulla.

Pare incredibile, ma i rincari maggiori li hanno avuti gli automobilisti più attenti e prudenti. La prima classe di merito, ha infatti subito aumenti fino al 10% nel Nord Italia. In controtendenza invece il Sud Italia, dove le tariffe sono sempre state mediamente più elevate. A Napoli si riscontrano ribassi del 5% per i neopatentati e fino al 10% per gli automobilisti della prima classe di merito e per le donne fino alla quarta classe. Sorte più o meno simile per Palermo, dove gli automobilisti accorti avranno una riduzione fino al 10%. Pare che dopo molti anni di penalizzazioni, il Sud abbia ricevuto una diminuzione della tariffa delle polizze auto. In ogni caso, oltre un milione di italiani troveranno la loro polizza aumentata rispetto lo scorso anno, a causa di denunce di sinistri.

Esistono vari modi per cercare di risparmiare qualche euro, nonostante i rincari. La soluzione potrebbe essere fare un’assicurazione a chilometri percorsi, che prevede un premio variabile sulla base della strada che dichiariamo voler percorrere. Attenzione però a non superare la soglia, se scegliamo questa opzione.
Un’altra alternativa è quella di sospendere la polizza nei mesi in cui siamo certi di non utilizzare il veicolo. Alcune compagnie assicurative permettono di sospendere e riaprire la polizza, fino a due volte l’anno.
Se invece necessitiamo di un periodo davvero breve, magari per vendere, rottamare o spostare un veicolo, possiamo acquistare una polizza giornaliera, della durata pari a 3 o 5 giorni.
Queste sono accortezze che possono permetterci di risparmiare, anche se il contro è quello di dover prestare molta attenzione alle clausole, e a eventuali franchigie.

Il mercato delle polizze online consente inoltre di risparmiare, permettendo di abbandonare le assicurazioni storiche tradizionali, per optare verso le più economiche compagnie che operano via internet e telefono. In questo caso, occorre però prestare molta attenzione al mercato, perché è possibile incorrere in truffe o compagnie fantasma che incasseranno i nostri soldi, senza darci una copertura valida, ma anzi, facendo rischiare al proprio cliente la prigione.

Esistono dei siti che forniscono un servizio sicuro e affidabile, permettendo di valutare quali compagnie sono davvero sicure e quali invece sono fittizie o magari poco affidabili. Siti inoltre che confrontano le polizze, forniscono informazionie contenuti sulle normative e che valutano le varie compagnie assicurative (questo sito ad esempio per le assicurazioni di autocarri e veicoli commerciali), permettendo ai clienti di lasciare un feedback positivo o negativo, pareri personali e altro ancora. Una valutazione da 0 a 5 stelline appare a fianco dei vari nominativi, ed è quindi possibile farsi un’idea sulla reale affidabilità di quella data compagnia assicurativa. Inoltre ci permette di comparare i prezzi e di trovare la tariffa più conveniente e adatta alle nostre esigenze.

 

Rc in aumento per auto e autocarri: ecco le novità
Vota questo Articolo!

Commenti

commenti

Pubblicità

Notizie su Giacomo Rossini

Rispondi

Il tuo indirizzo eMail non sarà Pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.